24 lug 2017

L’area dell’ex galoppatoio diventerà parco pubblico con piste ciclabili


Il Consiglio Comunale di Torino ha approvato, questo pomeriggio una mozione che impegna la Giunta a definire la gestione dell’area dell’ex galoppatoio militare, al parco del Meisino. 

Il documento chiede la rimozione dell’attuale recinzione con l’annessione al parco dell’area oggi interdetta, la realizzazione di una siepe che delimiti l’area naturalistica di pregio, l’abbattimento di alberi pericolanti o di quelli inseriti negli elenchi delle specie regionali per i quali sia prevista l’eradicazione.

All’interno della nuova area, si dovrà realizzare un percorso ciclabile come completamento della ciclopista VenTo, mentre le parti edificate dovranno essere abbattute, ad esclusione di minime porzioni utilizzabili a presidio della fruizione pubblica del parco e senza fini di lucro.

Negli indirizzi della mozione, anche l’invito alla Giunta perché si attivi per il reperimento di risorse per la restituzione alla pubblica fruizione e per la conservazione degli spazi naturali attraverso fondi regionali ed europei e perché valuti la vendita, tramite bando, del legname derivante dall’abbattimento degli alberi.

Insieme alla Circoscrizione 7, gli Atenei e l’Ente parco, la Città dovrà promuovere la fruizione pubblica dell’area accessibile, e contemporaneamente predisporre un piano per la gestione naturalistica non accessibile.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Torino i nostri canali:

 Sito internet: http://torino.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaTO/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1884182511904360/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaTO


'ex galoppatoioparco del Meisinoparco pubblicopiste ciclabili


Lascia un Commento