25 giu 2018

Linea Milano-Torino: massimo impegno di RFI e Trenitalia per miglioramento performance


Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia sono impegnate a offrire ai pendolari piemontesi linee affidabili e circolazione ferroviaria regolare, anche sulla linea Milano-Torino dove è stata registrata una leggera flessione delle performance di puntualità.

Le rilevazioni certificate evidenziano un miglioramento delle prestazioni, rispetto allo scorso anno, sia per quanto riguarda i convogli – con un calo del 28.3% dei guasti ai treni regionali che hanno determinato cancellazioni – sia a livello infrastrutturale con un 5% di guasti in meno sulla linea Milano – Torino. Per quanto riguarda i collegamenti Regionali veloci Fast Milano-Torino, la puntualità reale*, rispetto allo scorso anno, risulta in crescita di 7,1 punti percentuali (80.3% nel 2017, 87,4% nel 2018).

Per il treno Regionale 2104 Milano Porta Garibaldi (18:10) – Torino, che registra maggiori criticità, sono in fase di studio azioni per migliorarne la puntualità sia in partenza e sia nelle fermate intermedie.

Nell’ultima settimana la circolazione ferroviaria sulla linea Milano – Torino ha registrato in più giornate, con riflessi anche sui collegamenti per Biella, ritardi causati da anormalità impreviste e imprevedibili di differente natura, in molti casi riconducibili a motivazioni esterne al Gruppo FS Italiane (atti vandalici, lancio di sassi, ritardi indotti da altre imprese ferroviarie e altro).

Per questo motivo, nell’ottica del continuo miglioramento del servizio sono state avviate una serie di attività, da RFI e Trenitalia, per prevenire e risolvere eventuali criticità che si potrebbero nuovamente verificare. In particolare, Rete Ferroviaria Italiana ha attivato una task force con personale  tecnico che, nelle fasce orarie di maggior traffico, garantirà un rapido intervento sulla rete, ha potenziato il piano di manutenzione dell’infrastruttura e della linea elettrica di alimentazione dei treni e sta concludendo uno specifico programma di manutenzione preventiva stagionale per far fronte alle escursioni termiche della stagione estiva.

La task force è stata attivata anche da Trenitalia con personale dedicato al pronto intervento al sistema di climatizzazione dei treni e alla piena funzionalità delle porte dei treni in servizio sulla linea Milano – Torino, oltre che a interventi di pulizia straordinaria e a controlli specifici prima della partenza dei treni.

Tutto il personale è stato formato e sensibilizzato per garantire le migliori performances nella gestione del servizio e per affrontare con rapidità ed efficacia i possibili eventi che possono causare perturbazioni alla circolazione ferroviaria.

L’attivazione, il 17 giugno, del nuovo Apparato Centrale Computerizzato-Multistazione (ACC-M) fra Rho e Novara – impianto tecnico che gestisce più stazioni da un unico Posto centrale che concentra le funzioni e le logiche di tutti gli impianti controllati – costituisce la seconda fase funzionale del potenziamento tecnologico della linea Milano-Torino. L’ACC-M consentirà sia l’incremento degli standard di puntualità e regolarità della circolazione ferroviaria sull’intera direttrice Torino-Milano-Venezia (gestita dalla “torre di controllo” di Milano Greco Pirelli), compresi i nodi metropolitani di Milano e Torino, sia il miglioramento del processo di manutenzione dell’infrastruttura e la qualità dei sistemi di informazione e comunicazione ai viaggiatori.

Infine, Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia, confermano e ribadiscono la costante disponibilità al confronto diretto con le Associazioni pendolari e consumatori, nell’ambito degli incontri programmati da Regione Piemonte.


Linea Milano-TorinoRFItrenitalia


Lascia un Commento