Articolo
07 dic 2016

Mercatini di Natale: dove trovarli!

di Alberto Garbin

Anche quest'anno si rinnova l'appuntamento con i tanto attesi mercatini di Natale che ci accompagneranno per il mese di Dicembre. Di seguito i mercati che si svolgeranno in Torino e nella provincia. A Torino: Crhistmas Shop, in Piazza Solferino 9. Dall'8 novembre al 23 dicembre. Il gusto del Natale, al Borgo Medioevale all'interno del Parco del Valentino, dall'8 all'11 dicembre. Il Mercato di Natale Adisco, in Via Lagrange 5, dal 7 novembre fino al 25 dicembre. Il mercatino all'interno del Cortile del Maglio, dal 2 al 23 dicembre. Il mercato di Piazza Carlo Felice, dal 1 dicembre al 1 gennaio. Il mercatino di Piazza Castello, dal 1 dicembre al 15 gennaio. Mercatino e cibo di strada in Piazza Statuto, dal 5 al 23 dicembre. In Provincia di Torino: Il mercatino di Natale e spettacoli vari a Venaria Reale, dal 3 dicembre all'8 gennaio. Natale è Reale a Stupinigi, dal 2 all'11 dicembre. Xmas Village a LeGru di Grugliasco, dal 12 novembre all'8 gennaio. Il mercatino di Natale a Rivarolo, dal 2 al 23 dicembre. Il mercatino di Natale di Ivrea, dall'8 al 18 dicembre. Il mercatino di Natale di Sestriere, dal 29 dicembre al 3 gennaio.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 nov 2016

Il Museo Egizio a Catania?

di Alberto Garbin

La notizia era già in circolazione da diverso tempo ma solo adesso è diventata ufficiale. Ovvero che una parte dei reperti archeologici del Museo Egizio di Torino andranno a dare vita ad un nuovo museo Egizio, questa volta però a Catania. Il sindaco del capoluogo Etneo, in presenza del Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, ha confermato l’apertura del museo entro Aprile 2017. Il museo ospiterà, non solo riproduzioni di reperti esposti a Torino, ma anche nuovi reperti originali che non trovano posto nel museo egizio del capoluogo Piemontese. Saranno ospitati in un’ala del recentemente restaurato ex Convento dei Crociferi di Catania, situato nell’ononima via, all’interno del centro storico, già Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Per maggiori informazioni vi preghiamo di contattare i colleghi della redazione di Catania.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 nov 2016

Venerdì 25 novembre: sciopero di treni e mezzi pubblici

di Ludovico Ragonesi

Venerdì 25 novembre ci sarà uno sciopero di treni e mezzi pubblici che potrebbe causare non pochi problemi a chi dovrà viaggiare. Lo sciopero interesserà principalmente il trasporto ferroviario in tutta Italia ma anche ATAC, la società che gestisce il trasporto pubblico a Roma. Avrà durate e modalità diverse, per treni e per trasporto pubblico locale. Ciononostante saranno confermate delle fasce orarie di servizio garantito. SCIOPERO DEI TRENI: Lo sciopero dei treni è stato proclamato dai sindacati CUB Trasporti, SGB Sindacato Generale di Base, USB Lavoro Privato Trasporti e il CAT Coordinamento Autorganizzato Trasporti. Allo sciopero potrà aderire il personale appartenente al Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Trenord e Ntv, la società che gestisce i treni Italo. Lo sciopero durerà da mezzanotte di giovedì 24 fino alle 21 di venerdì 25 novembre e potrà causare ritardi, variazioni o cancellazioni di treni regionali, suburbani e a lunga percorrenza. Si segnala che Trenitalia ha pubblicato sul suo sito una lista dei treni cancellati, tra cui anche alcuni treni la cui partenza era prevista per la sera di giovedì 24 novembre. Trenitalia specifica anche che le Frecce circoleranno regolarmente. Durante lo sciopero sono comunque previste due fasce di garanzia tra le 6 e le 9 di mattina e tra le 18 e le 21. Per quanto riguarda i treni di Trenord, saranno coinvolti nello sciopero anche i collegamenti aeroportuali “Milano Cadorna/Milano Centrale – Malpensa Aeroporto” e “Malpensa Aeroporto – Bellinzona” per i quali sono previsti autobus sostitutivi. A Roma invece sarà garantito il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino, con il treno “Leonardo Express” o con autobus sostitutivi. Anche Ntv ha pubblicato una lista dei treni Italo che circoleranno venerdì 25 novembre nonostante lo sciopero. SCIOPERO DEI MEZZI PUBBLICI A ROMA: Come già menzionato sopra, oltre allo sciopero nazionale dei treni, venerdì 25 novembre ci sarà anche uno sciopero di ATAC, che gestisce i mezzi pubblici a Roma. Lo sciopero avrà una durata di 24 ore, coinvolgendo l’intera rete ATAC: bus, filobus, tram, metropolitane e ferrovie regionali Roma-Viterbo, Roma-Lido e Termini-Centocelle. Sono previste delle fasce di garanzia su tutta la rete da inizio servizio (compreso il servizio dei bus notturni nella notte 24/25 novembre) alle ore 8.30 e dalle ore 17 alle ore 20. Al di fuori di queste fasce orarie e fino alle ore 5 di sabato 26 novembre i trasporti pubblici potranno essere cancellati o subire ritardi. Durante lo sciopero, nelle stazioni delle linee metroferroviarie che resteranno attive, non sarà garantito il servizio di montascale, ascensori e scale mobili, né il servizio delle biglietterie.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2016

Giornata nazionale degli alberi 2016: come sensibilizzare i cittadini sul tema del Verde? Ecco le proposte

di Ludovico Ragonesi

Torino risulta, ad oggi, la terza metropoli più verde d’Italia e, proprio sulla base di questo dato, l'assessore all'Ambiente del Comune,  Stefania Giannuzzi, ha ricordato che: "uno degli obiettivi dell'amministrazione è quello di sensibilizzare i cittadini sul tema del verde". In occasione della Giornata nazionale degli Alberi, quest'oggi in programma (21/11/2016), la Città ha dunque organizzato diversi eventi legati al tema, già avviati a partire dallo scorso sabato: durante quest'ultima giornata sono state messe a dimora 25 piante nel giardino della Casa Circondariale Lorusso e Cotugno, grazie alla partecipazione attiva di un gruppo di detenuti; il giorno seguente è stata programmata la piantumazione di 170 alberi in Lungo Stura Lazio, regalati dal vivaio del Comune di Piossasco; per quest'oggi è prevista la messa a dimora di 140 alberi presso la scuola materna di piazza Guala. CONSULTA AMBIENTALE: l’assessorato al Verde Pubblico ha inoltre deciso di istituire una Consulta Ambientale, di confronto e propositiva sulle politiche e iniziative riguardanti la valorizzazione e tutela del verde pubblico. La Consulta sarà composta da Associazioni e Comitati, al fine di ascoltare proposte e valutare progetti. Potranno far parte dell'organo le Associazioni e i Comitati iscritte al Registro delle associazioni torinesi che abbiano attività collegate al verde. AGENDA DEGLI ALBERI: tra gli obiettivi in programma, è stata studiata la redazione di un'agenda degli alberi, per cui tutto quello che li riguarda avrà una pagina web, nella sezione del sito della città dedicata al Verde pubblico. Dunque si potranno conoscere gli interventi programmati: piantumazioni, potature, abbattimenti con approfondimenti che consentano ai cittadini di comprendere le ragioni e le modalità delle potature o degli abbattimenti. GEOPORTALE ALBERATO: la gestione di un patrimonio arboreo ha bisogno di competenze tecniche ma anche della conoscenza del patrimonio, della storia degli alberi, degli eventi e degli interventi che li hanno interessati. La conoscenza di questa storia è indispensabile per programmare. Sarà quindi generato un Geoportale: AlberaTo per monitorare gli oltre 160.000 alberi con tecnologie moderne in una città «dove il ruolo degli alberi dovrà essere sempre più centrale». Il progetto nasce dalla collaborazione con il Csi Piemonte, per un sistema di gestione integrata del patrimonio arboreo torinese. Trattasi di un’applicazione web che permetterà la gestione e la pianificazione di tutte le aree in cui sono presenti alberi nella Città. I dati inseriti verranno aggiornati sul Geoportale, dove saranno consultabili, interrogabili e scaricabili dal pubblico. BENESSERE AMBIENTALE: ogni attività, ogni cantiere, ha un costo in inquinamento, così la nuova giunta ha deciso di far convergere contribuzioni economiche in uno specifico capitolo di spesa attraverso il quale finanziare azioni di «compensazione ambientale». Ciò permetterà alla Città di disporre - a costo zero - di un innovativo fundraising ambientale in grado di finanziare la compensazione come una politica di Urban Forestry (forestazione grandi parchi periferici e terreni agricoli comunali, interventi ed integrazioni sulle alberate esistenti, ecc.) allineata con quella attuata dalle migliori amministrazioni green nel resto del mondo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 ott 2016

Via Sacchi: novitá a Porta Nuova

di Alessandro Graziano

Sono alla fase finale i lavori di ammodernamento e restauro all'esterno della Stazione di Porta Nuova. In particolare sul lato di via Sacchi prende forma la piazzetta pedonale sotto cui vi è il parcheggio sotterraneo. Sono stati montati gli ascensori e le coperture cubiche in vetro. Inoltre è in via di installazione la nuova pensilina per i mezzi GTT che sostituisce quella vecchia ricalcando le linee di quella su corso Vittorio Emanuele.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 ott 2016

Luci d’Artista: al via oggi l’accensione

di Alberto Garbin

Anche quest’anno prende il via Luci d’artista, manifestazione che rientra nella più grande Contemporary Art, una serie di rassegne di eventi di arte contemporanea che si sviluppano in città durante il mese di novembre.   Si partirà oggi venerdì 28 ottobre alle 19, quando tutte e 22 installazioni le di Luci d’artista, prenderanno vita contemporaneamente. Diversamente dagli scorsi anni, la partenza ufficiale avverrà in un luogo più periferico ma altrettanto simbolico della nostra città, la fondazione Sandretto Rebaudengo in via Modane, dove a dare il via alla XIX edizione del grande evento artistico en plein air sarà l’installazione video-fotografica #MosaicoTorino, promossa da 4K e ideata dal collettivo artistico torinese Dead Photo Working. Oltre a #MosaicoTorino, si illumineranno altre 21 installazioni: 14mila sorgenti luminose a led – nell’ottica della sostenibilità – corrispondenti a circa 10 km di linee elettriche. Tra le opere più famose le Cosmometrie di Mario Airò in piazza Carignano, il Tappeto Volante di Daniel Buren in piazza Palazzo di Città, le Palle di neve di Enrica Borghi in via Roma, Luce fontana ruota di Gilberto Zorio al laghetto di Italia 61, Il volo dei numeri di Mario Merz sulla Mole Antonelliana e i Piccoli spiriti blu di Rebecca Horn al Monte dei Cappuccini. Iniziativa che andrà avanti in giro per la città fino al 15 gennaio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 set 2016

Tutte le deviazioni per la Turin Marathon!

di Alberto Garbin

Domenica 2 Ottobre si correrà la 30° edizione della Turin Marathon, che attraverserà la città da Nord a Sud passando per quasi tutti i quartieri della città. Oltre a Torino, la maratona toccherà anche i comuni di Moncalieri e Nichelino. Aperta sia a professionisti che agli amatori, la maratona partirà alle 9,30 da Piazza San Carlo, mentre l’arrivo è previsto non oltre le 15.00 in Piazza Castello. Previsti disagi alla circolazione a causa della chiusura di molte strade, che verranno transennate circa 15 minuti prima del passaggio degli atleti. Di seguito il percorso completo: Piazza San Carlo, via Roma, piazza Castello, via Po, piazza Vittorio Veneto, corso Moncalieri (carreggiata lato ovest); ponte Umberto I, viale Virgilio, viale Turr, viale Marinai D’Italia, corso Galileo Galilei, ponte Balbis, piazza Muzio Scevola (emiciclo lato Sud-Ovest), corso Monterotondo (carreggiata), piazza Zara (carreggiata), corso Moncalieri (semicarreggiata lato Ovest), corso Orbassano (tratto compreso tra strada Torino e via Padova), corso Orbassano (semicarreggiata, le prime due corsie lato sud-est), corso Settembrini (carreggiata lato sud-ovest), piazzale Caio Mario (emiciclo lato sud-est), corso Unione Sovietica, via Passo Buole, via Pio VII (tratto compreso tra via Passo Buole e via Bossoli), via Bossoli, rotonda via Bossoli-via Zino Zini (senso normale di marcia), via Zino Zini (carreggiata nel tratto compreso tra via Bossoli e corso Sebastopoli, poi semicarreggiata lato est fino a corso Bramante), corso Bramante (controviale lato nord fino a corso Turati), corso Lepanto, piazzale Costantino Il Grande (tratto compreso tra corso Lepanto e corso Monte Lungo), corso Monte Lungo, corso VI Novembre (controviale lato est nel tratto compreso tra corso Monte Lungo e Corso Tirreno), rotatoria (emiciclo lato est), largo Orbassano (semicarreggiata lato est), corso Rosselli (semicarreggiata lato nord), corso Mediterraneo, rotatoria (emiciclo lato est), corso Ferrucci (semicarreggiata lato est nel tratto compreso tra rotatoria e via Gabriele D’Annunzio poi carreggiata fino a corso Peschiera), corso Peschiera (tratto compreso tra corso Ferrucci e corso Trapani), corso Trapani (controviale lato est), piazza Rivoli (emiciclo lato sud), corso Francia (semicarreggiata lato sud), piazza Bernini (semicarreggiata lato sud), corso Francia (semicarreggiata lato sud), piazza Statuto (lato sud), corso Inghilterra, corso Vittorio Emanuele II (controviale lato nord nel tratto compreso tra corso Inghilterra e corso Bolzano poi semicarreggiata lato nord fino a largo Vittorio Emanuele II – tutto nel senso contrario di marcia), largo Vittorio Emanuele II (emiciclo lato nord nel senso contrario di marcia), corso Vittorio Emanuele II (carreggiata lato nord nel tratto compreso tra largo Vittorio Emanuele II e via XX Settembre nel senso contrario di marcia), corso Vittorio Emanuele II (controviale lato nord nel senso contrario di marcia fino a piazza Carlo Felice), piazza Carlo Felice (lato ovest nel senso contrario di marcia), via Roma, piazza CLN, piazza San Carlo, via Roma, piazza Castello. Altre chiusure al traffico sono: - da venerdì 30 settembre, dalle ore 00.00 a domenica 2 ottobre alle ore 20.00 – Corso San Maurizio controviale lato sud (tratto compreso tra rondò Rivella e viale dei Partigiani) - dalle ore 14.00 alle ore 18.00 di sabato 1° ottobre  Piazza CLN - dalle ore 14.00 alle ore 18.00 di domenica 2 ottobre  Piazza CLN (lato ovest e lato est dell’asse di via Roma anche sotto i portici a fianco delle due chiese) - dalle ore 6.00 alle ore 16.00 di domenica 2 ottobre  Via Santa Teresa(tratto compreso tra via XX Settembre e piazza San Carlo); - dalle ore 6.00 alle ore 16.00 di domenica 2 ottobre Via Maria Vittoria (tratto compreso tra piazza San Carlo e via Carlo Alberto); - dalle ore 8.30 alle ore 10.45 Corso Galileo Galilei (tratto compreso tra via Benvenuto Cellini e ponte Balbis) - dalle ore 10.30 alle 14.00 Corso Settembrini (tratto compreso tra porta 15 FIAT, parte di piazzale Caio Mario e inizio corso Unione Sovietica) - dalle ore 10.30 alle ore 14.20  Corso Montelungo - dalle ore 10.00 alle ore 14.30 di domenica 2 ottobre Corso Peschiera(tratto interessato da piazza Sabotino) - dalle ore 10.30 alle ore 15.30  Corso Francia semicarreggiata lato sud (tratto compreso tra via Principi d’Acaja e piazza Statuto) Per quanto riguarda la variazione di linee di tram e autobus qui trovate il link con tutte le informazioni utili.  

Leggi tutto    Commenti 0