Articolo
30 set 2016

Tutte le deviazioni per la Turin Marathon!

di Alberto Garbin

Domenica 2 Ottobre si correrà la 30° edizione della Turin Marathon, che attraverserà la città da Nord a Sud passando per quasi tutti i quartieri della città. Oltre a Torino, la maratona toccherà anche i comuni di Moncalieri e Nichelino. Aperta sia a professionisti che agli amatori, la maratona partirà alle 9,30 da Piazza San Carlo, mentre l’arrivo è previsto non oltre le 15.00 in Piazza Castello. Previsti disagi alla circolazione a causa della chiusura di molte strade, che verranno transennate circa 15 minuti prima del passaggio degli atleti. Di seguito il percorso completo: Piazza San Carlo, via Roma, piazza Castello, via Po, piazza Vittorio Veneto, corso Moncalieri (carreggiata lato ovest); ponte Umberto I, viale Virgilio, viale Turr, viale Marinai D’Italia, corso Galileo Galilei, ponte Balbis, piazza Muzio Scevola (emiciclo lato Sud-Ovest), corso Monterotondo (carreggiata), piazza Zara (carreggiata), corso Moncalieri (semicarreggiata lato Ovest), corso Orbassano (tratto compreso tra strada Torino e via Padova), corso Orbassano (semicarreggiata, le prime due corsie lato sud-est), corso Settembrini (carreggiata lato sud-ovest), piazzale Caio Mario (emiciclo lato sud-est), corso Unione Sovietica, via Passo Buole, via Pio VII (tratto compreso tra via Passo Buole e via Bossoli), via Bossoli, rotonda via Bossoli-via Zino Zini (senso normale di marcia), via Zino Zini (carreggiata nel tratto compreso tra via Bossoli e corso Sebastopoli, poi semicarreggiata lato est fino a corso Bramante), corso Bramante (controviale lato nord fino a corso Turati), corso Lepanto, piazzale Costantino Il Grande (tratto compreso tra corso Lepanto e corso Monte Lungo), corso Monte Lungo, corso VI Novembre (controviale lato est nel tratto compreso tra corso Monte Lungo e Corso Tirreno), rotatoria (emiciclo lato est), largo Orbassano (semicarreggiata lato est), corso Rosselli (semicarreggiata lato nord), corso Mediterraneo, rotatoria (emiciclo lato est), corso Ferrucci (semicarreggiata lato est nel tratto compreso tra rotatoria e via Gabriele D’Annunzio poi carreggiata fino a corso Peschiera), corso Peschiera (tratto compreso tra corso Ferrucci e corso Trapani), corso Trapani (controviale lato est), piazza Rivoli (emiciclo lato sud), corso Francia (semicarreggiata lato sud), piazza Bernini (semicarreggiata lato sud), corso Francia (semicarreggiata lato sud), piazza Statuto (lato sud), corso Inghilterra, corso Vittorio Emanuele II (controviale lato nord nel tratto compreso tra corso Inghilterra e corso Bolzano poi semicarreggiata lato nord fino a largo Vittorio Emanuele II – tutto nel senso contrario di marcia), largo Vittorio Emanuele II (emiciclo lato nord nel senso contrario di marcia), corso Vittorio Emanuele II (carreggiata lato nord nel tratto compreso tra largo Vittorio Emanuele II e via XX Settembre nel senso contrario di marcia), corso Vittorio Emanuele II (controviale lato nord nel senso contrario di marcia fino a piazza Carlo Felice), piazza Carlo Felice (lato ovest nel senso contrario di marcia), via Roma, piazza CLN, piazza San Carlo, via Roma, piazza Castello. Altre chiusure al traffico sono: - da venerdì 30 settembre, dalle ore 00.00 a domenica 2 ottobre alle ore 20.00 – Corso San Maurizio controviale lato sud (tratto compreso tra rondò Rivella e viale dei Partigiani) - dalle ore 14.00 alle ore 18.00 di sabato 1° ottobre  Piazza CLN - dalle ore 14.00 alle ore 18.00 di domenica 2 ottobre  Piazza CLN (lato ovest e lato est dell’asse di via Roma anche sotto i portici a fianco delle due chiese) - dalle ore 6.00 alle ore 16.00 di domenica 2 ottobre  Via Santa Teresa(tratto compreso tra via XX Settembre e piazza San Carlo); - dalle ore 6.00 alle ore 16.00 di domenica 2 ottobre Via Maria Vittoria (tratto compreso tra piazza San Carlo e via Carlo Alberto); - dalle ore 8.30 alle ore 10.45 Corso Galileo Galilei (tratto compreso tra via Benvenuto Cellini e ponte Balbis) - dalle ore 10.30 alle 14.00 Corso Settembrini (tratto compreso tra porta 15 FIAT, parte di piazzale Caio Mario e inizio corso Unione Sovietica) - dalle ore 10.30 alle ore 14.20  Corso Montelungo - dalle ore 10.00 alle ore 14.30 di domenica 2 ottobre Corso Peschiera(tratto interessato da piazza Sabotino) - dalle ore 10.30 alle ore 15.30  Corso Francia semicarreggiata lato sud (tratto compreso tra via Principi d’Acaja e piazza Statuto) Per quanto riguarda la variazione di linee di tram e autobus qui trovate il link con tutte le informazioni utili.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 lug 2016

Torino Pride: il percorso e le variazioni a viabilità e mezzi pubblici

di Alessandro Graziano

Un bimbo o una bimba che sbuca da una bandiera Rainbow con sottoscritto il motto il domani ci appartiene.  Ecco lo slogan del Pride di cui quest'anno giunge il decennale. Domani sabato 9 Luglio dalle 17:00 avrà inizio la partenza del Torino Pride da via san Donato. Il percorso si snoderà da lì lungo piazza Statuto, Corso San Martino, via Cernaia,  via Pietro Micca fino ad arrivare a piazza Castello per convogliare poi attraverso la via Roma in piazza San Carlo per le rivendicazioni politiche di fine parata sul palco e il concerto serale. Mentre le aree pedonali non vedranno variazioni, molte delle linee bus e tram che si attestano su piazza XVII Dicembre e che seguono il percorso del Pride verranno limitate nel loro percorso. Inoltre subirà variazione la viabilità su via San Donato a partire dalle 13, mentre da Corso Principe Oddone altezza piazza Statuto dalle 16 in poi, per permettere la partenza del corteo da via San Donato. Subiranno quindi variazioni le seguenti linee a partire  dalle 16.30 alle 20.00 : 4,5, 6, 7, 10, 10 navetta, 11, 13, 15, 27, 29, 46, 49, 51, 52, 55, 56, 57, 59, 59b, 60, 67, 71, 72, 72b, Star 2, Venaria Express. (ulteriori dettagli su: http://www.gtt.to.it/cms/avvisi-e-informazioni-di-servizio/torino-e-cintura/2911-torino-pride-2016-variazioni-di-servizio-linee-sabato-9-luglio ) Ricordiamo che il Pride è un lavoro di coordinamento e partecipazione di venti associazioni, nasce come rivendicazione dei diritti delle persone LGBT  ma estende il dibattito sulla parità di diritti e opportunità a tutti, come questione di civiltà.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 giu 2016

San Giovanni la festa dei torinesi

di Alessandro Graziano

    Ogni anno, il 24 Giugno, a Torino si festeggia il santo patrono della città, ovvero San Giovanni Battista, protettore del capoluogo piemontese da tempi molto lontani (nel 602 già esisteva a Torino una chiesa costruita in suo nome). Durante i festeggiamenti a lui dedicati, sin dal Medioevo, l’intera città si fermava per due giorni interi, per partecipare alle celebrazioni di un rito mix tra credenze pagane e tradizione religiosa. Oggi pomeriggio 23 giugno si terrà il  il corteo storico in costumi d'epoca, dalle 18,30 alle 22 per le vie del centro storico. Stasera  alle 21:30 avverrà invece l'Accensione del Farò (ovvero falò in piemontese) in piazza Castello di fronte palazzo Madama. Al centro del Farò viene issata la sagoma di un Toro, che a seconda della direzione in cui cade porterà fortuna o sfortuna alla città durante l’anno a venire.   Domani, venerdi 24 alle 10, sul sagrato del Duomo, Gianduja e Giacometta attenderanno le autorità per il saluto tradizionale sono in programma in Piazza Castello. Dal mattino, in piazza Palazzo di Città ci saranno il mercatino dei prodotti locali e alcune degustazioni mentre dalle 17, in piazza Castello, cori gospel, esibizioni di ballo e intrattenimento musicale. Alle 16 da Piazza Vittorio Veneto partirà la sfilata delle auto storiche. Sempre sulla stessa piazza intanto si potrà assistere a concerti Blues e Jazz, esibizioni di tango e il carosello storico della Brigata Alpina Taurinense. A concludere i festeggiamenti la suggestiva fiaccolata sul Po tra le 22 e le 22.15 e infine, dalle 22.30,  il tanto atteso spettacolo pirotecnico torinese.   Ricordiamo che per tutta la giornata di venerdì, giornata festiva per la Città di Torino, i parcheggi nelle strisce blu saranno gratuiti e la ZTL Centrale non sarà attiva; rimarranno invece sempre accese le telecamere di vie e corsie riservate.    

Leggi tutto    Commenti 0