Articolo
16 nov 2017

Linea 2 della metro di Torino: respinto il ricorso di Geodata

di Alberto Garbin

Con la sentenza emessa oggi, il TAR del Piemonte ha respinto il ricorso presentato dalla Società Geodata contro l'aggiudicazione provvisoria al raggruppamento coordinato da Systra della Progettazione Preliminare della Linea 2 della Metropolitana di Torino.A seguito di questa sentenza la Città di Torino potrà in tempi brevi determinare l'aggiudicazione definitiva e quindi procedere alla firma del contratto con Systra.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 ott 2017

Continuano gli incendi in Val di Susa

di Alberto Garbin

Proseguono senza sosta gli incendi in val di Susa, con la conseguente produzione di fumi molto densi e ricchi di monossido di carbonio e particolato che si stanno riversando sulla pianura (come si può vedere nella foto allegata fornita dall’Arpa regionale) e incominciano a interessare alcune zone della città di Torino. La stessa agenzia, in una nota riportata sul suo sito, afferma che “è presumibile un ulteriore peggioramento delle condizioni di inquinamento atmosferico nel caso gli incendi dovessero proseguire con l’intensità attuale”.“Tali emissioni – prosegue l’Arpa - sono accompagnate da fumi particolarmente densi che, trasportati dal vento, possono percorrere distanze significative e contribuire all’incremento delle concentrazioni di particolato PM10 e PM2,5, misurato nelle stazioni della rete regionale, sia dal punto di vista massico sia della composizione chimica”.Per questo la Città invita i cittadini ad osservare le principali cautele da adottare in situazioni di alta incidenza di polveri nell’aria. FONTE: Comunicati Stampa Città di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ott 2017

Rete GTT: verranno ridotti i tempi di attesa delle linee più utilizzate

di Alberto Garbin

Ecco il piano di riorganizzazione delle linee bus e tram di Torino che non avveniva dal 1982: entro il 2018 verranno infatti aumentate le frequenze di passaggio dei mezzi pubblici, ma solo delle linee di bus e tram cittadini maggiormente utilizzate dai torinesi. Grazie alle informazioni raccolte con la validazione delle tessere degli abbonamenti - 1 milione e 400mila bippature a settimana - si è deciso di intervenire così sulle linee più utilizzate (categoria Rossa). Per queste linee i tempi di attesa alle fermate passeranno da 8 minuti a 5 minuti. Le linee interessate sono 2, 3, 10, 15, 16, 18, 55, 56, 68. Ci sono poi le linee di categoria Arancione, che trasportano il 30% complessivo dei passeggeri, le attese si ridurranno da 8-12 minuti a 8-10 minuti; per quelle di categoria Verde, che trasportano il 15% dei passeggeri, si scenderà da 18 a 15 minuti. Infine sulle linee Blu, che trasportano solo il 5%, la frequenza sarà di 30 minuti nelle ore di punta mentre ora i tempi di attesa oscillano tra i 20 e i 40 minuti. Al tempo stesso si lavora sulla priorità semaforica per il mezzo pubblico, fin’ora si è avuto buoni risultati sulle linee tranviarie 15 e 16: il 16 ha migliorato la velocità di circa il 14% con una riduzione media dei tempi di percorrenza di 4 minuti mentre la linea 15m ha ridotto i tempi di 5 minuti, migliorando la velocità di percorrenza del 10%. Entro fine anno si interverrà anche sulla linea di bus 18 e dall'inizio del 2018, sul 13.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 set 2017

Controlli autovelox per il rispetto dei limiti di velocità, i presidi di Ottobre

di Mobilita Torino

La direzione del Corpo di Polizia Municipale informa di aver disposto presidî mobili di controllo con l’uso di Autovelox in vari siti della città, come previsto dal decr. pref. 45/2006 e successive integrazioni, per garantire la sicurezza della circolazione dei veicoli e dei pedoni attraverso il rispetto dei limiti di velocità. Vi segnaliamo quelle che saranno le postazioni dove sarà possibile trovare gli autovelox nella settimana da lunedì 2 ottobre a sabato 7 ottobre: Lunedì 2 Ottobre 2017 Via Pietro Cossa, Corso Casale, Corso Vercelli, Corso Don Luigi Sturzo, Corso Orbassano, Corso Grosseto Martedì 3 Ottobre 2017 Via Pietro Cossa, Corso Casale, Corso Vercelli, Corso Don Luigi Sturzo, Corso Orbassano, Corso Grosseto, Corso Moncalieri, Lungo Stura Lazio, Via Botticelli, Corso G. Cesare, Via Zino Zini, Corso Traiano, Via O. Vigliani, Via Ventimiglia, Via Pio VII, Via Passo Buole, Via Nizza, Via G. Bruno, C.so U. Sovietica, Corso Maroncelli, Corso Settembrini, Via Guido Reni Mercoledì 4 Ottobre 2017 Via Pietro Cossa, Corso Casale, Corso Vercelli, Corso Don Luigi Sturzo, Corso Orbassano, Corso Grosseto, Via Zino Zini, Corso Traiano, Via O. Vigliani, Via Ventimiglia, Corso Settembrini, Via Pio VII, Via Passo Buole, Via Nizza, Via G. Bruno, Corso U. Sovietica, Corso Maroncelli Giovedì 5 Ottobre 2017 Via Pietro Cossa, Corso Casale, Corso Vercelli, Corso Don Luigi Sturzo, Corso Orbassano, Corso Grosseto, Corso Novara, Strada Traforo del Pino, Via Agudio, Corso Principe Oddone, Via Zino Zini, Corso Traiano, Via O. Vigliani, Via Ventimiglia, Corso Siracusa, Corso Tazzoli, Corso G. Ferraris, Via Pio VII, Via Passo Buole, Via Nizza, Via G. Bruno, Corso U. Sovietica, Corso Maroncelli Venerdì 6 Ottobre 2017 Via Pietro Cossa, Corso Casale, Corso Vercelli, Corso Don Luigi Sturzo, Corso Orbassano, Corso Grosseto, Corso Novara, Strada Traforo del Pino, Via Agudio, Corso Principe Oddone, Via Zino Zini, Corso Traiano, Via O. Vigliani, Via Ventimiglia, Via Pio VII, Via Passo Buole, Via Nizza, Via G. Bruno, Corso U. Sovietica, Corso Maroncelli Sabato 7 Ottobre 2017 Via Pietro Cossa, Corso Casale, Corso Vercelli, Corso Don Luigi Sturzo, Corso Orbassano, Corso Grosseto Si ricordano inoltre le postazioni fisse di: C.so Regina Margherita n. 401/A C.so Unità d'Italia (in funzione dall'1/8/2013)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 set 2017

Le olimpiadi invernali di Torino rivivono al Parco Ruffini

di Alberto Garbin

A partire da giovedì le sette girandole del Look of the City restaurate in occasione del decennale dei XX Giochi invernali del 2006 e posizionate in piazza Castello, andranno a connotare gli ingressi del Palasport e dello stadio Primo Nebiolo, al Parco Ruffini.  Si tratta di parte degli stessi elementi promozionali che, insieme agli stendardi rosso cinabro, contribuirono nel febbraio di undici anni fa a diffondere l’immagine di una Torino aperta al mondo. Lo scorso anno le girandole posizionate a pochi metri da Palazzo Madama, insieme alle diverse manifestazioni promosse, hanno contribuito a far rivivere le emozioni di quelle giornate di competizioni olimpiche e paralimpiche.  Ora assolveranno al compito di dare il benvenuto a quanti frequenteranno i due impianti della città

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 set 2017

Intesa con Infra.TO e GTT per il pagamento della metro e dei nuovi tram

di Alberto Garbin

Nella seduta odierna, il Consiglio comunale ha approvato due atti distinti relativi alla regolazione del debito della Città di Torino nei confronti di Infra.To e di Gtt. Per ciò che attiene al debito relativo a Infra.To, ammontante a 57.088.045 MIO, per il rimborso delle quote di capitale e interessi relative ai mutui contratti da Infra.To per la realizzazione della linea 1 della metropolitana, la Convenzione approvata prevede il pagamento di una prima tranche di 18.852.000 MIO nel 2017 (somma già versata nello scorso mese di luglio), mentre la restante somma di 38.236.045 MIO sarà corrisposta nei successivi 10 anni con rate annuali di 3.823.604 MIO. La delibera è stata approvata con 24 voti favorevoli ed un voto contrario.In riferimento al debito della Città con GTT, relativo all’acquisto di motrici tranviarie (serie 6000) per la linea 4, pari a 27.484.093,36 MIO, saranno corrisposti 3.5 MIO, già stanziati nel bilancio 2017, mentre la restante somma, pari a 23.984.093,36 MIO, sarà versata nei successivi 10 anni con scadenza della prima rata nell’aprile del 2018. Anche la somma di 2.055.115,74 MIO relativa agli interessi di mora maturati sarà corrisposta in parti uguali con rate decennali a partire dall’aprile 2018. La delibera è stata approvata con 24 voti favorevoli e un voto contrario.Entrambe le votazioni sono state precedute dall’approvazione di emendamenti di Giunta illustrati dall’assessore al bilancio, Sergio Rolando.Sono state espresse dichiarazioni di voto relative alla convenzione con GTT dai Consiglieri: Alberto Morano (Lista Civica Morano), che prima di dichiarare il suo voto contrario ha così riassunto la situazione finanziaria di GTT: 544 MIO di debito, 440 MIO di fatturato, utile di esercizio di 160.000 euro e fabbisogno di cassa di 62 MIO per continuare a garantire il servizio nei prossimi mesi. Morano ha affermato che “una società privata in analoga situazione valuterebbe l’ipotesi di chiedere al Tribunale un concordato in bianco”.Claudio Lubatti (Partito democratico) che annunciando la non partecipazione del suo gruppo al voto ha detto “non vediamo un percorso strategico né una presa di coscienza da parte della Giunta.” Gtt, ha spiegato, partecipa motu proprio, assieme ad Arriva, ad una gara per il servizio ferroviario metropolitano che vale 83 MIO senza che l’Amministrazione cittadina eserciti le proprie prerogative di azionista unico dando formali indicazioni in tal senso.Antonio Fornari (Movimento 5 stelle) che ha chiesto all’Aula se le opposizioni negando il proprio voto alle delibere intendessero lasciare immutata la situazione debitoria della Città.Francesco Tresso (Lista civica per Torino) che ha sottolineato l’assenza di una linea strategica condivisa dall’Amministrazione e dal Consiglio comunale in ordine al risanamento di GTT, chiedendo “dopo un anno di amministrazione del Movimento 5 stelle, quando abbandonerete il mantra che recita ci avete lasciato questa situazione?".

Leggi tutto    Commenti 0