Articolo
01 giu 2017

Torna l’obbligo di salita dalle porte anteriori.

di Alberto Garbin

Come già avveniva diversi nni fa, a cominciare dal mese di settembre, torna l’obbligo di salire sui mezzi pubblici torinesi solamente dalle porte anteriori e posteriori e non da quelle centrali. La scelta che può sembrare anacronistica è stata fatta solamente per facilitare le operazioni di vidimazione dei biglietti e degli abbonamenti ai mezzi pubblici. L’obbligo però riguarderà solo le vetture da 12 metri, quelle più piccole. Per le vetture snodate, più grandi, sarà ancora in vigore il sistema misto. Non si conoscono però le sanzioni a cui andranno incontro i trasgressori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 mag 2017

SFM1 e SFMA: da oggi 23 Maggio servizio con bus sostitutivi

di Alessandro Graziano

Autobus sostitutivi treni GTT | Da 23 maggio | Le tratte „ Da oggi il servizio ferroviario metropolitano delle due linee gestite da GTT sarà in parte effettuato con bus sostitutivi. Da oggi martedì 23 Maggio sulle due line ferroviarie sfm1 e sfmA GTT effettuerà in alcune fasce orarie servizio con bus . Ciò per avere a disposizione il personale necessario allo svolgimento dell’intero servizio poiché il nuovo personale, in formazione, non è ancora pronto per intraprendere il servizio sulla linea ferroviaria. La decisione arriva anche a seguito di ritardi e della soppressione, nell’ultimo periodo, di molti treni, all'incirca 10! Per quanto riguarda la Sfm1 il servizio nella tratta Rivarolo-Pont sarà effettuato con bus sostitutivi per l'intera tratta indipendentemente dalle fasce orarie. Stessa sorte per la SfmA nella tratta Germagnano-Ceres. In entrambe le linee gli orari di partenza e arrivo dei bus sono gli stessi del corrispondente treno, mentre i punti di fermata sono quelli previsti dal servizio sostitutivo. Anche le corse dei treni in partenza da Torino Dora alle 16.13, 17.13, 18.13, 19.13 e quelli in partenza da Germagnano alle 16.14, 17.14, 18.14, 19.14 saranno effettuati con bus. Gli autobus non transiteranno dalla stazione di Venaria.   Per info dettagliate e aggiornate consultate il sito GTT “    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 mag 2017

Attenzione: variazioni linee bus causa lavori!

di Alessandro Graziano

Ecco le principali variazioni di bus e tram nelle prossime giornate: 1 urbana Nichelino 07/04/2017 13/05/2017 largo Delle Alpi Nel comune di Nichelino. Da via Torino angolo via Superga prosegue in via Torino, via XXV Aprile, percorso normale. Lavori 1 urbana Nichelino 03/01/2017 - largo Delle Alpi Nel comune di Nichelino. Da via Milano deviata in via Martiri della Libertà, via XXV Aprile, percorso normale. Lavori 5 30/10/2016 ore 18.00 - Orbassano Nel Comune di Orbassano. Da strada Volvera deviata in via Montanelli, strada Piossaco, via Vittorio Emanuele II, via Frejus, percorso normale. Lavori 17 07/05/2017 ore 6.30 07/05/2017 ore 23.00 entrambe Direzione Rivoli: da Via Filadelfia deviata in corso Agnelli, corso Sebastopoli, percorso normale. Direzione Torino: da corso Sebastopoli angolo via Tripoli prosegue in corso Sebastopoli, corso Agnelli, via Filadelfia, percorso normale. Manifestazione 17 07/05/2017 ore 6.30 07/05/2017 ore 20.30 Torino Nel comune di Collegno. Da corso Francia deviata in via Costa, viale Echirolles, via Lupo, percorso normale. Manifestazione 19 08/05/2017 ore 8.00 08/05/2017 fine servizio piazza della Repubblica Da via Varano angolo corso Novara deviata in lungo Dora Firenze, percorso normale. Lavori 19 07/05/2017 - entrambe Solo nelle giornate di domenica, da inizio servizio alle ore 16.00. Direzione corso Cadore: da via Poliziano angolo via Ravina prosegue per via Poliziano, ponte Washington, percorso normale. Direzione piazza della Repubblica: da via Carcano deviata in via Poliziano, via Nievo, percorso normale. Manifestazione 19 09/05/2017 ore 8.00 12/05/2017 fine servizio piazza della Repubblica Da via Catania deviata in corso Verona, lungo Dora Firenze, percorso normale. Lavori 34 17/01/2017 - entrambe Direzione via Ventimiglia: da piazza Bengasi angolo via Corradino deviata in via Nizza, corso Maroncelli, via Ventimiglia, percorso normale. Direzione via Bertani - via Torino (Beinasco): da via Ventimiglia deviata in corso Maroncelli, via Nizza, piazza Bengasi, percorso normale. Lavori 35 nav scolastica 07/04/2017 13/05/2017 via Trento Nel Comune di Nichelino. Da via Torino angolo via Superga prosegue in via Torino, via XXV Aprile, percorso normale. Lavori 37 07/05/2017 ore 7.00 07/05/2017 ore 21.00 Pianezza Nel comune di Pianezza. Da via Cassagna deviata in via Pavese, via La Pira, via Aldo Moro, percorso normale. Manifestazione 37 08/05/2017 ore 6.00 08/05/2017 fine servizio entrambe Nel comune di Pianezza. Direzione Pianezza: da via Piave angolo via Cassagna prosegue in via Susa, via Don Bosco, via Claviere (capolinea provvisorio presso Itas). Direzione Collegno: dal capolinea provvisorio di via Claviere deviata in via Benefica, via Susa, via Piave, percorso normale. Manifestazione 38 festiva 22/01/2017 - via Minghetti Dal capolinea di corso Maroncelli inversione di marcia all'altezza di via Genova, corso Maroncelli, via Nizza, piazza Bengasi, percorso normale. Lavori

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 apr 2017

Maggio è alle porte: sarà obbligatorio bippare!

di Alessandro Graziano

Allenati a Bippare Cosi recita la campagna pubblicitaria di GTT già affissa su fermare, bus e tram da inizio anno nuovo. Da Maggio infatti ogni qualvolta che si sale su un mezzo GTT sarà obbligatorio validare con un bip il proprio abbonamento e le tessere Bip. Questa strategia decisa dall'assessore ai trasporti è legata a un controllo più radicale degli  evasori e degli utenti che utilizzano una tale linea o fermata. Perché bippare? Perché così tutti sentono che sono un abbonato.... Perché è un modo per dire che la mia linea è importante. Perché non bisogna sprecare risorse ma intervenire dove serve di più. Perché ci tengo a contribuire al trasporto pubblico nella mia città. Perché aiuto a far capire che siamo in molti su questo mezzo. Bippare... un piccolo gesto che vale molto per la Città. Tutte le informazioni utili le trovate qui: www.gtt.to.it/cms/in-evidenza/3549-bipparevale

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 apr 2017

La Regione torna ad investire nel trasporto pubblico

di Alberto Garbin

La Regione Piemonte tornerà ad investire Ventitré milioni per il trasporto pubblico locale. Lo prevede un emendamento presentato dalla Giunta al bilancio 2017 – 2019. Le risorse verranno utilizzate per l’acquisto di nuovi mezzi. Verosimilmente non si tratterà di nuovi tram come veniva ipotizzato qualche tempo fa ma del rinnovo del parco autobus. Talvolta infatti ancora euro 0 o euro 1 e quindi, un rinnovo utile e necessario anche a tutelarel’ambiente, oltre che per fornire un adeguato servizio di trasporto alla cittadinanza. Considerando un costo medio per l’acquisto di un autobus nuovo di circa 200.000 euro e ad un coofinanziamento della Regione pari al 50%, con queste risorse, su un arco temporale di 3 anni, si può ipotizzare l’acquisto di circa 600 autobus. Su un parco automezzi complessivo di 2947 con un’età media di 12 anni tali risorse garantiranno, nel prossimo triennio, un significativo rinnovamento della flotta circolante e la totale eliminazione dei mezzi più inquinanti. Si conferma così la volontà della Regione di investire nel Trasporto Pubblico Locale con l’obiettivo di svecchiare il parco circolante introducendo mezzi più confortevoli e meno inquinanti.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mar 2017

Dal 1° maggio sarà obbligatorio “bippare” l’abbonamento.

di Alberto Garbin

Da maggio sarà obbligatorio validare il proprio titolo di viaggio anche per i possessori di abbonamenti. Ma la vera novità che ancora non si sa se verrà effettivamente implementata è quella della salita dalla porta anteriore, più volte richiesta dagli utenti per dare più senso alla validazione obbligatoria, in modo che il conducente possa controllare a vista chi "bippa" ed ottenere così una salita/discesa dei passeggeri ordinata. La salita dalla porta anteriore potrebbe essere inizialmente sperimentata sulle linee meno affollate, prevalentemente suburbane. In caso di successo sarà estesa anche alle altre linee. Anche se immaginiamo il disagio che si possa avere durante le ore di punta. Una valida alternativa potrebbe essere quella di rendere obbligatoria l’entrata davanti solo negli orari con meno flusso, come ad esempio accade in alcune città della Germania. Per quanto riguarda la validazione, non sempre è facile sui mezzi pubblici soprattutto se affollati, per questo motivo GTT sta riposizionando le validatrici nei pressi dell porte. Non sono previste sanzioni in caso di non validazione, ma potranno esserci premi e agevolazioni per i passeggeri mai fermati con abbonamento non validato. I dati delle validazioni serviranno a monitorare il carico delle corse per singole linee, fasce orarie e fermate, in modo da incrementare il servizio dove necessario e ridurlo dove non necessario.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 mar 2017

“Io Guido” chiude dopo 15 anni di attività.

di Alberto Garbin

Sia GTT che il Comune di Torino si sono affrettati, nel momento in cui la società è stata messa in liquidazione, il 17 gennaio, a ribadire che il servizio di noleggio auto di Car City Club non si sarebbe interrotto, nonostante la pesante mole di perdite. Così purtroppo non è stato. L’intenzione del Comune era la volontà di trovare un socio che subentrasse a Gtt nella gestione di "Io Guido", servizio nato nel lontano 2002. Torino infatti è stata tra i pionieri del car sharing in Italia. Dopo 15 anni, e con l’arrivo di numerosi altri competitor come Car to Go, Enjoy e Blue Car, il car sharing di matrice pubblica non regge più la concorrenza. La società attualmente può contare su più di 70 stazioni in città e 125 mezzi. Inoltre è è presente in più di 20 Comuni dell’hinterland, fino a Ivrea, e all’aeroporto di Caselle. Già a luglio si voleva optare per la liquidazione, poi la giunta Appendino ha voluto rinviare di sei mesi. A febbraio la decisione, sperando di trovare un nuovo socio. Ieri, con un comunicato diretto agli abbonati, si è scritta la parola "fine". Ecco il comunicato:   "i gentili abbonati che, a seguito delle rilevanti perdite operative, l’assemblea dei soci ha deliberato lo scioglimento e la messa in liquidazione della Car City Club. La procedura liquidatoria prevede lo svolgimento in via provvisoria dell’attività di car sharing fino al 31 marzo. Dal prossimo mese di aprile, infatti, nostro malgrado saremo costretti ad interrompere il servizio di auto in condivisione.  A tutti voi un sincero ringraziamento per la fiducia che ci avete riconosciuto in questi anni".

Leggi tutto    Commenti 0