Articolo
20 ago 2018

Linea tranviaria 10: ecco i lavori in via Cigna

di Alessandro Graziano

Anche i questi caldi giorni di Agosto continuano i cantieri sul Rondò della Forca sulla linea 10 Erano stati annunciati tempo fa e da due mesi sono iniziati i lavori per rimettere in esercizio la tratta tranviaria della linea 10 da Valdocco a Borgo Vittoria. In particolare con la chiusura delle scuole , da luglio , sono iniziati i cantieri sul Rondò della Forca e da qualche settimana si sono estesi nel primo tratto di via Cigna fino all'incrocio con via Maria Ausiliatrice. Oltre ad essere stato rimosso lo strato di bitume che ricopriva la sede tranviaria, sono in via di sostituzione gli scambi nell'anello tranviario del Rondò e tutte le rotaie usurate dal tempo e dall'incuria. Si ipotizza un cantiere della durata di un anno, dopo di che la linea 10 potrebbe diventare un ri-nnovato asse di trasporto Nord - Sud!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 ago 2018

Nominato il nuovo consiglio di amministrazione di GTT

di Alessandro Graziano

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, ha nominato il nuovo CdA di GTT, il Gruppo Torinese Trasporti. Il Consiglio di Amministrazione è ora composto dal presidente Paolo Golzio, dall’ad Giovanni Foti e dalla consigliera Silvia Cornaglia. Paolo Golzio, il neopresidente, arriva da Asti, dove ha ricoperto l’incarico di amministratore delegato in ASP SpA, la multiutility che si occupa di energia, trasporti e mobilità, igiene urbana, acquedotto, fognatura, depurazione e servizi cimiteriali.Giovanni Foti, che assume la carica di amministratore delegato, torna a Torino dopo un’esperienza che l’ha condotto in Sicilia a guidare, prima come direttore generale e quindi come presidente, ATM, l’azienda di trasporto pubblico messinese. Silvia Cornaglia è la terza componente del rinnovato Consiglio di Amministrazione di GTT. Lei, nominata dalla sindaca Appendino nel dicembre del 2017, faceva già parte del CdA.Paolo Golzio e Giovanni Foti subentrano a Walter Ceresa, che è stato alla guida dell’azienda torinese di trasporto pubblico per cinque anni.“A Walter Ceresa – dichiara la sindaca Appendino – va il ringraziamento della Città per il lavoro svolto in un momento particolarmente complesso per la società di corso Turati, un impegno che ha consentito di porre le basi per superare le difficoltà di ordine finanziario e organizzativo e di programmarne il rilancio.”   FONTE: Comunicati Stampa Città di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 lug 2018

16 Luglio sciopero di 24 ore di GTT: quale futuro?

di Alessandro Graziano

Oggi Lunedì 16 luglio 2018 è previsto uno sciopero di 24 ore del settore trasporto pubblico locale, proclamato dalle Organizzazioni territoriali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, su temi correlati al Piano Industriale di GTT. Lo sciopero è dovuto alla mancanze di garanzie sul futuro della azienda e dei livelli occupazionali. La Giunta  diciamo che non ha gestito proprio bene l'azienda di trasporto locale sforbiciando qua e là tagli di corse, di linee e di personale, penalizzando utenti, cittadini e lavoratori. IL SERVIZIO SARÀ COMUNQUE GARANTITO NELLE SEGUENTI FASCE ORARIE: Servizio urbano e suburbano e metropolitana: dalle ore  6.00 alle ore  9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00 Autolinee extraurbane e Servizio Ferroviario (sfm1 – Canavesana e sfmA – To – aeroporto – Ceres): da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30 Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito. Lo sciopero potrà avere ripercussioni anche sull’operatività dei Centri di Servizi al Cliente e sui diversi servizi gestiti da GTT, con conseguenti possibili disagi per la clientela.   http://www.gtt.to.it/cms/risorse/avvisi/pdf/motivazioni_sciopero_20180716.pdf

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 lug 2018

Approvato il sostegno finanziario a GTT

di Alessandro Graziano

Nel quadro degli interventi finalizzati al sostegno finanziario del gruppo GTT, già oggetto di provvedimenti della Regione Piemonte, la Città di Torino ha approvato questa mattina una delibera – su proposta della Sindaca Appendino e degli assessori Rolando e Lapietra – con cui recepisce le modalità di impiego del finanziamento statale pari a 40 milioni euro e dà mandato ai propri uffici, per quanto di competenza di Palazzo Civico, di dare attuazione alle misure per il gruppo GTT .Nell’ambito di tali interventi, oltre al pagamento di servizi della linea 1 di metropolitana, è anche prevista la dismissione della quota di partecipazione di 5T, attualmente detenuta da GTT, che secondo accordi già assunti sarà acquisita per il 40% dalla Regione Piemonte e per il 60% dalla Città di Torino.Il provvedimento per l’acquisizione delle quote di 5T da parte della Città dovrà passare al vaglio del Consiglio comunale.   FONTE: Comunicati Stampa Città di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 giu 2018

Oggi 8 Giugno sciopero del trasporto locale!

di Alessandro Graziano

Oggi venerdì 8 giugno, è previsto uno sciopero di 24 ore del settore trasporto pubblico locale Lo sciopero è stato  proclamato dalle organizzazioni territoriali di Faisa-Cisal, Fast-Confsal e Usb – Lavoro Privato, su temi correlati al piano industriale di Gtt. Il servizio sarà comunque garantito nelle seguenti fasce orarie: Per il servizio urbano e suburbano e metropolitana: dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 12 alle ore 15 Autolinee extraurbane e Servizio Ferroviario (sfm1 – Canavesana e sfmA – To – aeroporto – Ceres): da inizio servizio alle ore 8 e dalle ore 14,30 alle ore 17,30 Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito. Per quanto riguarda le Ferrovie dello Stato e quindi Trenitalia: Dalle ore 22.00 di giovedì 7 alle ore 06.00 di venerdì 8 giugno 2018 i treni potranno subire cancellazioni o variazioni, per uno sciopero nazionale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Non sono previste variazioni per i treni di lunga percorrenza. I treni Regionali potranno subire cancellazioni o variazioni salvaguardando comunque le relazioni a maggiore traffico di viaggiatori. L’agitazione sindacale potrà comportare ulteriori modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione. Nel corso dello sciopero sarà garantito il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino, con il treno Leonardo Express o con autobus sostitutivi. Nelle giornate di sciopero Trenitalia assicura servizi minimi di trasporto predisposti a seguito di accordi con le Organizzazioni sindacali, ritenuti idonei dalla Commissione di Garanzia per l'attuazione della Legge 146/1990. Sono garantiti, inoltre, alcuni treni a lunga percorrenza, nei giorni feriali e nei festivi. I treni che si trovano in viaggio a sciopero iniziato arrivano comunque alla destinazione finale se è raggiungibile entro un'ora dall'inizio dell'agitazione sindacale; trascorso tale periodo, i treni possono fermarsi in stazioni precedenti la destinazione finale. Oltre alle prestazioni indispensabili, Trenitalia può garantire ulteriori servizi integrativi che vengono opportunamente resi noti attraverso avvisi nelle stazioni ferroviarie, gli organi d'informazione e su questo sito. Poiché in corso di sciopero potrebbero anche verificarsi variazioni non preventivabili (es.: modifica di itinerario per i treni a lunga percorrenza), i clienti sono invitati a prestare la massima attenzione ai comunicati diffusi nelle stazioni e dagli organi d'informazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 giu 2018

Metro 2: lavori a partire da Barriera o Mirafiori?

di Alessandro Graziano

Si è molto discusso in questi giorni sull'avvio dei futuri cantiere della metro 2 da Mirafiori dove sarebbe costruito il deposito dei treni La metro 2 probabilmente partirà da Torino Sud. Così hanno di fatto annunciato i tecnici di Systra, la società che si è aggiudicata la progettazione preliminare, spiegando che il punto di partenza dei cantieri della nuova linea, verrà scelto in base al posizionamento del deposito. Attualmente si è individuata l’area Tne a Mirafiori dove si pensa di poter avviare il primo lotto di cantieri nel 2020 tra via Plava e via Anselmetti. All'inizio seocndo progetti preliminari e datati la linea doveva avere due depositi. Uno nell'ex scalo Vanchiglia oramai in disuso e in abbandono ed uno a Mirafiori Sud. Ad oggi invece secondo gli esperti Systra il deposito sarebbe solo uno a Mirafiori. Il che vorrebbe dire ovviamente cominciare i cantieri della linea da sud verso il centro. A discapito da quanto scritto da molte testate (nelle gengive) giornalistiche, la metro arriverà nel futuro fino il quartiere Barriera di Milano e poi a San Mauro. Quindi la zona nord non verrebbe abbandonata o tagliata fuori dal progetto della metro 2. Si tratta di scelte ingegneristiche che comportano anche tagli di risorse economiche, vista l'inutilità di due depositi nella stessa linea. Invece sarebbero utili investimenti pubblici e privati per riconvertire le aree urbane vuote e abbandonate in zona Nord. In realtà l'ex trincea ferroviaria di via Gottardo e company sarà utilizzata per la futura sede di M2. Quindi il deposito a Vanchiglia poteva essere un'ipotesi di riqualificazione urbana. Anche se non si riqualifica un quartiere con un deposito di treni, ma con servizi pubblici, aree verdi, asili, piste ciclabili, aree per mercati artigianali, piazze pedonali e biblioteche. Quindi cari lettrici e lettori la metro arriverà nei prossimi anni fino San Mauro partendo da Mirafiori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 mag 2018

Linee GTT deviate per i festeggiamenti dello scudetto della Juventus

di Alberto Garbin

In occasione dei festeggiamenti per la vittoria dello scudetto della Juventus, nella giornata di sabato 19 maggio ci saranno delle deviazioni ai normali percorsi delle linee. Ecco di seguito: Linea 7. Dalle 16.30 al fine servizio. Servizio sospeso. Linea 13. Direzione piazza Gran Madre: da via Pietro Micca deviata in via Bertola, via XX Settembre, corso Regina Margherita, corso Tortona (capolinea provvisorio in comune con la linea 3). Direzione piazza Campanella: dal capolinea provvisorio di corso Tortona prosegue per corso Belgio, corso Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Pietro Micca, percorso normale. Linea 15. Direzione Sassi: da via XX Settembre angolo via Pietro Micca prosegue per via XX Settembre, corso Regina Margherita, corso Tortona, corso Belgio, percorso normale. Direzione via Brissogne: da corso Belgio deviata in corso Regina Margherita, via Milano, via San Frnacesco d'Assisi, via Bertola, via San Tormmaso, percorso normale. Linea 16 c.s. Da corso Massimo d'Azeglio deviata in corso Vittorio Emanuele II, via XX Settembre, corso Regina Margherita, percorso normale. Linea 16 c.d. Da corso Regina Margherita deviata in via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Bertola, via San Tommaso, via Arsenale, corso Vittorio Emanuele II, corso Massimo d'Azeglio, percorso normale. Linea 30. Solo in direzione Torino: effettua il normale capolinea in corso San Maurizio senza transitare in piazza Vittorio Veneto. Linea 53. Direzione corso San Maurizio: limitata in piazza Gran Madre (capolinea in comune con la linea 13). Direzione strada Val Salice: da piazza Gran Madre prosegue per via Lanfranchi, percorso normale. Linea 55. Direzione Torino: da via XX Settembre angolo via Pietro Micca prosegue per via XX Settembre, corso Regina Margherita, corso Farini, percorso normale. Direzione Grugliasco: da corso Belgio deviata in corso Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Bertola, via San Tommaso, percorso normale. Linea 56. Direzione Torino: da via Pietro Micca deviata in via XX Settembre, corso Regina Margherita, ponte Regina Margherita, corso Gabetti, corso Quintino Sella, corso Farini, percorso normale. Direzione Grugliasco: da corso Quintino Sella deviata in corso Gabetti, ponte Regina Margherita, corso Regina Marghertita, via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Pietro Micca, percorso normale. Linea 61. Direzione Torino: da corso Casale angolo ponte Regina Margherita deviata in corso Moncalieri, ponte Umberto I, corso Vittorio Emanuele II, percorso normale. Direzione San Mauro: da corso Vittorio Emanuele II angolo via Madama Cristina prosegue per corso Vittorio Emanuele II, ponte Umberto I, corso Moncalieri, corso Casale, percorso normale. Linea 70. Direzione Torino: limitata in piazza Gran Madre (capolinea in comune con la linea 13). Direzione Moncalieri: dal capolinea di piazza Gran Madre prosegue per corso Moncalieri, percorso normale. Linea Star 1. Direzione Ospedale Gradenigo: da via XX Settembre angolo via Santa Teresa prosegue per via XX Settembre, corso Regina Margherita, via Fontanesi, percorso normale. Direzione via Cavalli: da via Sant'Ottavio deviata in corso San Maurizio, coros Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Bertola, via San Tommaso, va Arsenale, corso Matteotti, percorso normale. Linea Star 2. Solo in direzione corso Cairoli: da via Maria Vittoria angolo via della Rocca prosegue per via Maria Vittoria, via Bonafous, percorso normale

Leggi tutto    Commenti 0