Articolo
13 apr 2017

La Regione torna ad investire nel trasporto pubblico

di Alberto Garbin

La Regione Piemonte tornerà ad investire Ventitré milioni per il trasporto pubblico locale. Lo prevede un emendamento presentato dalla Giunta al bilancio 2017 – 2019. Le risorse verranno utilizzate per l’acquisto di nuovi mezzi. Verosimilmente non si tratterà di nuovi tram come veniva ipotizzato qualche tempo fa ma del rinnovo del parco autobus. Talvolta infatti ancora euro 0 o euro 1 e quindi, un rinnovo utile e necessario anche a tutelarel’ambiente, oltre che per fornire un adeguato servizio di trasporto alla cittadinanza. Considerando un costo medio per l’acquisto di un autobus nuovo di circa 200.000 euro e ad un coofinanziamento della Regione pari al 50%, con queste risorse, su un arco temporale di 3 anni, si può ipotizzare l’acquisto di circa 600 autobus. Su un parco automezzi complessivo di 2947 con un’età media di 12 anni tali risorse garantiranno, nel prossimo triennio, un significativo rinnovamento della flotta circolante e la totale eliminazione dei mezzi più inquinanti. Si conferma così la volontà della Regione di investire nel Trasporto Pubblico Locale con l’obiettivo di svecchiare il parco circolante introducendo mezzi più confortevoli e meno inquinanti.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 feb 2017

Revocato sciopero dei trasporto di oggi 24 febbraio

di Alberto Garbin

Lo sciopero di 24 ore dei mezzi pubblici, previsto per venerdì 24 febbraio, è stato ufficialmente rinviato. Lo stop avrebbe dovuto riguardare tutto il trasporto regionale, urbano ed extraurbano, di tutte le aziende pubbliche e private della Regione. A Torino circoleranno normalmente i mezzi pubblici. Lo sciopero dei trasporti di 24 ore era stato indetto da Filt Cgil, Fit Cis e Uiltrasporti che attendono, dalle associazioni datoriali, garanzie sulla volontà di intraprendere un percorso per le clausole sociali

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 gen 2017

Scioperi del trasporto pubblico il 9 e il 23 gennaio.

di Alberto Garbin

Ancora disagi per il trasporto pubblico Torinese. Oltre all’annuncio del sciopero di 4 ore in programma lunedì 9 gennaio, si replica a fine mese, lunedì 23 gennaio. La decisione è stata presa dalle sigle sindacali Cigl, Cisl, Uil, Faisa-Cisal, Ugl Autoferrotranvieri e Fast-Confsal. Sarà coinvolto nello sciopero tutto il personale GTT che scenderà anche in piazza, davanti al Municipio, con un presidio che inizierà alle 10. La motivazione è la richiesta di una maggiore attenzione alla qualità della vita e del lavoro in termini di strutture e dei mezzi che evidenziano dei problemi sul piano dell’affidabilità, sicurezza e comfort. I lavoratori chiedono, inoltre, di sbloccare la situazione delle assunzioni, di avere un giusto riconoscimento economico e che sia fatta chiarezza sui disallineamenti di bilancio. Lunedì 23 gennaio saranno a rischio tram, bus e metropolitana per 24 ore ma, come di consueto, saranno rispettate le fasce di garanzia. I mezzi pubblici circoleranno tra le 6 e le 9 e tra le 12 e le 15. Lo stop del 23 gennaio del trasporto pubblico locale durerà 24 ore con varie modalità. Ulteriori dettagli nei prossimi giorni. Per quanto riguarda lunedì 9 gennaio, lo sciopero, riguarderà esclusivamente il servizio urbano e suburbano di superficie (autobus e tram), mentre la metropolitana non sarà interessata dalla mobilitazione. Il servizio non sarà garantito nella fascia oraria che va dalle 18.00 alle 22.00 mentre saranno regolari le corse della metropolitana per tutta la giornata.

Leggi tutto    Commenti 0