12 lug 2016

Torino Porta Nuova: via i ponteggi, riappaiono le facciate della stazione


Come già anticipato all’ inizio del 2016, dall’ Amministratore Delegato di Grandi Stazioni S.p.A. (Paolo Gallo), la chiusura dei lavori, relativi al restauro della stazione di Torino Porta Nuova, è prevista per questo stesso anno.
La superficie sottoposta ad intervento, occupa uno spazio corrispondente a circa 30.000 mq , per un investimento di oltre 9 milioni di euro.
Lo stesso Gallo ha dichiarato che, alla fine dell’estate, sarebbero state rimosse le impalcature delimitanti tale spazio, a cominciare da Via Sacchi e da Corso Vittorio.
Nonostante queste ultime circondino tutt’ora buona parte dell’edificio, per il momento le previsioni paiono attendibili, tant’è che i primi risultati sono stati resi visibili già a partire da questi ultimi giorni. In particolar modo, questi sono riscontrabili lungo la porzione antistante, per l’appunto, a Via Paolo Sacchi:

20160711_132950 20160711_133156 20160711_133129 20160711_133141

Su questo stesso lato proseguono i lavori nello scavo per il parcheggio sotterraneo, strutturato su quattro piani interrati (più di 250 posti auto, ripartiti su una superficie di 11.000 mq).
Dunque, sempre che le procedure di smantellamento non subiscano eventuali ritardi, è probabile che, tra qualche mese, verranno rimossi i ponteggi che circondano la fascia prospiciente il Corso.
Considerata la natura conservativa dell’intervento, si stanno ripristinando i colori originari della struttura. In particolare, a tornare viva è la tinta rosa violacea scura, accompagnata dai dettagli in marmo a vista (simulati, ove non resa possibile la loro sostituzione).
Oltre al recupero delle facciate, va ricordato anche il restauro delle coperture interne; in special modo, quello condotto nell’atrio principale (terminato lo scorso dicembre), spazio arricchito dall’ illuminazione architettonica che mette in luce le particolarità strutturali e decorative di questo ambiente:

img_8984

 


riapertura facciaterimozione ponteggistazione ferroviariaTorino Porta NuovaVia Paolo Sacchi


Lascia un Commento