29 dic 2016

Dalla Giunta arriva il via libera all’istituzione della Consulta della mobilità ciclistica


A Palazzo Civico si intende istituire la “Consulta della mobilità ciclistica e della moderazione del traffico”. Un’idea avanzata dalla presidente del Bike Pride, Maria Cristina Caimotto ed apprezzata dal sindaco Appendino che, già in estate, l’aveva annunciata fra le linee programmatiche da presentare al Consiglio comunale.
Martedì 20 dicembre la Giunta ha dato il via all’iter procedurale: dopo essere stato approvato dall’esecutivo, il provvedimento dovrà passare l’esame in Sala Rossa, per il sì definitivo.
Obiettivo dell’iniziativa è quello di dar vita ad un organismo che contribuisca a favorire ed incentivare la più ampia partecipazione possibile, da parte dei cittadini, alle scelte in tema della mobilità ciclabile, argomento che rappresenta una delle priorità nelle politiche dell’Amministrazione comunale torinese.
Attraverso la Consulta, che avrà funzioni propositive e dovrà esprimere pareri sui progetti ed opere proposte dalla Città per la mobilità ciclabile, sarà favorito il confronto puntuale con l’Amministrazione. l’iter decisionale vedrà coinvolti nelle scelte i vari portatori di interesse. La Consulta, inoltre, collaborerà alla redazione del piano lavori annuale previsto dal Biciplan ed agevolerà lo scambio di buone pratiche con organizzazioni non governative ed altre amministrazioni cittadine italiane ed europee.
Tutta l’attività della Consulta sarà resa pubblica attraverso il web di Torino in bici e sul sito della Città di Torino, tramite il portale della bicicletta al seguente indirizzo: www.comune.torino.it/bici


BiciplanBike Pridemobilità ciclabile


Lascia un Commento