Articolo
07 ago 2017

Ecco dove saranno gli autovelox questa settimana a Torino

di Mobilita Torino

Sono rese note, ogni settimana, in anticipo, le strade in cui potranno essere effettuati i controlli della velocità pericolosa, con Autovelox e Telelaser, al fine di tutelare la Sicurezza Stradale e ridurre gli incidenti. La registrazione è effettuata dalla Polizia Municipale per fini di controllo del Codice della Strada, con apparecchiature Autovelox e Telelaser. Lunedì 7 agosto Corso Grosseto, Via Pietro Cossa, Corso Moncalieri, Corso Casale, Corso Principe Oddone, Corso Vercelli. Martedì 8 agosto Corso Grosseto, Via Pietro Cossa, Corso Moncalieri, Corso Casale, Corso Principe Oddone, Corso Vercelli, Lungo Stura Lazio, Via Botticelli, Corso G. Cesare, Via Zino Zini, Corso Traiano, Via O. Vigliani, Via Ventimiglia. Mercoledì 9 agosto Corso Grosseto, Via Pietro Cossa, Corso Moncalieri, Corso Casale, Corso Principe Oddone, Corso Vercelli, Via Zino Zini, Corso Traiano, Via O. Vigliani, Via Ventimiglia. Giovedì 10 agosto Corso Grosseto, Via Pietro Cossa, Corso Moncalieri, Corso Casale, Corso Principe Oddone, Corso Vercelli, Corso Don Luigi Sturzo, Corso Novara, Strada Traforo del Pino, Via Agudio, Via Zino Zini, Corso Traiano, Via O. Vigliani, Via Ventimiglia. Venerdì 11 agosto Corso Grosseto, Via Pietro Cossa, Corso Moncalieri, Corso Casale, Corso Principe Oddone, Corso Vercelli, Corso Don Luigi Sturzo, Corso Novara, Strada Traforo del Pino, Via Agudio, Via Zino Zini, Corso Traiano, Via O. Vigliani, Via Ventimiglia. Sabato 12 agosto Corso Grosseto, Via Pietro Cossa, Corso Moncalieri, Corso Casale, Corso Principe Oddone, Corso Vercelli. Si ricordano inoltre le postazioni fisse di C.so Regina Margherita n. 401/A e di C.so Unità d'Italia (in funzione dall'1/8/2013)  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 ago 2017

GTT presenta la bozza di piano industriale

di Ludovico Ragonesi

GTT ha da poco presentato al Comune la bozza di piano industriale, strumento volto a garantire stabilità economica e finanziaria alla società e continuità al servizio di trasporto pubblico. Sergio Rolando, assessore al Bilancio del Comune di Torino afferma: “Abbiamo preso atto della bozza del piano GTT, che andrà rivista. E’ una base di partenza, va approfondito e integrato in un arco di tempo ragionevole, al massimo novanta giorni”. “Ci sono verifiche da fare. D’altra parte GTT si è rivolta agli advisor nella seconda decade di giugno e per mettere a punto un piano ci vogliono 3-4 mesi. All’azionista è stato consegnato solo venerdì scorso”- Il piano illustrato dall'azienda, che si muove sull'orizzonte temporale 2017-21, prevede interventi di razionalizzazione della rete del trasporto pubblico ed un maggiore utilizzo dei subaffidamenti a vettori esterni, soprattutto sulle linee suburbane. La bozza punta sul full service e delinea una diversa gestione del settore manutenzione bus, anche attraverso interventi da attuare in contemporanea all'acquisto di nuovi mezzi, necessari per ridurre l'età media del parco circolante. Tali interventi consentiranno un miglioramento del rapporto tra costi operativi e ricavi e libereranno risorse per gli investimenti. Il piano prevede inoltre interventi sull’organico con 550 uscite (oggi i dipendenti sono 4.800). Questi saranno realizzati con strumenti non traumatici, a partire dal blocco del turn-over. A settembre, poi, il Consiglio Comunale voterà i provvedimenti di convenzioni con GTT ed InfraTo con i quali si prevede di estinguere in dieci anni i debiti pregressi scaduti: secondo le delibere, la Città ha previsto di pagare, nell’anno in corso, gli importi già previsti a bilancio (18 milioni e 852 mila euro per InfraTo e 3,5 milioni per GTT) e ogni anno, dal 2018, 2,6 milioni a favore di GTT e 3,8 milioni per InfraTo. Fonte: http://www.lastampa.it/2017/07/30/cronaca/gtt-a-rischio-capolinea-HRIMSfjq6SXf7f4qUJeyuM/pagina.html http://www.ansa.it/piemonte/notizie/2017/07/31/rolando-piano-gtt-per-ora-e-una-bozza_72ffa2af-554f-4229-b6f4-fb0169f1a11f.html http://www.torinoggi.it/2017/07/31/leggi-notizia/argomenti/economia-4/articolo/gtt-rolando-per-ora-il-piano-e-solo-una-bozza.html Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Torino i nostri canali: Sito internet: http://torino.mobilita.org Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaTO/ Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1884182511904360/ Twitter: https://twitter.com/MobilitaTO

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 lug 2017

Crisi GTT, a rischio autobus e metropolitana

di Mobilita Torino

La Regione Piemonte, il Comune di Torino e Agenzia della mobilità stanno lavorando per reperire 33 milioni di euro entro agosto per non fermare autobus e metropolitana. Nel rapporto che fotografa la situazione dei conti dell'azienda torinese di trasporto a fine giugno si legge che "Il budget di tesoreria, per i soli fabbisogni correnti o improcrastinabili evidenzia un fabbisogno sino ad agosto 2017, di 33 milioni, allo stato non coperti, per cui occorre reperire risorse al fine di garantire la continuità operativa e del servizio pubblico". Ieri intanto, nell’ambito della manovra di assestamento triennale, è stata proposta di stipulare una convenzione con Gtt e InfraTO per l’estinzione in dieci anni dei debiti pregressi scaduti, (quelli fino al 31 dicembre 2017). Per estinguerli Palazzo Civico ha individuato di pagare nel 2017 gli importi già stanziati a bilancio (18 milioni e 852 mila euro per InfraTo e 3,5 milioni di euro per Gtt) e, ogni anno a partire dal 2018, 2,6 milioni di euro a Gtt e 3,8 milioni di euro a InfraTo. In questo modo verrà risolta la questione sui debiti con le due partecipate, peraltro come richiesto dalla Corte dei Conti nell'ultima pronuncia del giugno 2017 sul rendiconto 2015.  Altro provvedimento in vista, per sanare la crisi finanzaiari di GTT, l'ampliamento delle aree di sosta a pagamento, con 7 mila nuovi posti a strisce blu entro fine anno nelle zone del Campus Luigi Einaudi, nella zona oltre Po e nel quartiere Ospedali.  Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Torino i nostri canali:  Sito internet: http://torino.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaTO/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1884182511904360/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaTO

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 lug 2017

Car sharing free floating | Torino si mobilita per il nuovo bando

di Ludovico Ragonesi

La Giunta Comunale ha da poco definito le linee guida  per la redazione dell’avviso pubblico di manifestazione di interesse a cui dovranno attenersi le società che gestiranno il car sharing "free floating". Questo servizio si caratterizza per non avere dei punti di sosta convenzionati: le auto del car sharing, dopo l'utilizzo, possono essere parcheggiate per strada, esattamente come si fa con la propria vettura. Ecco dunque l'interesse a costituire una flotta minima di 300 veicoli omologati Euro 6 (a benzina, gpl o metano) per ogni operatore, destinati a garantire il servizio di auto in condivisione a flusso libero (senza, per l'appunto, stazioni fisse di prelievo e deposito del mezzo) su una più ampia area urbana. Per l’erogazione del servizio vi sono incentivi a proporre auto elettriche o ibride. Diversamente non sarà consentito l'impiego di vetture alimentate a gasolio. Il nuovo servizio sarà reso operativo a partire dal 1 novembre e le società interessate avranno 90 giorni di tempo per completare il parco auto della flotta. Ai futuri operatori sarà consentito l'utilizzo di alcuni punti di sosta (ex "io Guido"), riservati esclusivamente alle auto del car sharing. Inoltre sarà richiesto di estendere l'attività nei quartieri più periferici, eventualmente con la formula delle postazioni fisse. Gli stessi operatori renderanno disponibili i dati sul servizio in tempo reale, al fine di consentire una piena integrazione del car sharing con i servizi di infomobilità della Città di Torino. Sul portale istituzionale della Città “Muoversi a Torino”, gli utenti potranno così visualizzare, attraverso una mappa, i servizi di car sharing disponibili, mentre in una seconda fase si potrebbe arrivare alla prenotazione dell'auto condivisa integrando le funzionalità dell’applicazione web comunale con le app dedicate dei singoli operatori.  A questo proposito, Lapietra (assessore alla Viabilità e Trasporti) afferma: “La disponibilità di questi dati consentirà alla Città di Torino di disporre di analisi statistiche sull’effettivo utilizzo del car sharing che, integrate con gli strumenti esistenti e le informazioni già a disposizione, saranno utili a pianificare interventi sulla mobilità”. Fonte: Città di Torino: http://www.comune.torino.it/ucstampa/comunicati/article_596.shtml Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Torino i nostri canali: Sito internet: http://torino.mobilita.org Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaTO/ Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1884182511904360/ Twitter: https://twitter.com/MobilitaTO

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 lug 2017

Parcheggiatori abusivi, in aumento i controlli da parte del Corpo di Polizia Municipale

di Mobilita Torino

L’assessore con delega alle Politiche per la sicurezza, Roberto Finardi, nel corso della riunione della I Commissione (Bilancio, Polizia Municipale). ha affermato che nel 2017, sono in aumento gli interventi del Corpo di Polizia Municipale di contrasto all’attività dei parcheggiatori abusivi e della “malasosta. Finardi ha illustrato i dati del 2016, confrontandoli con quelli dei primi mesi di quest’anno. Lo scorso anno, nelle tre macro zone individuate come critiche per la presenza di parcheggiatori abusivi, (ospedali, centro città, area di corso Regina Margherita) sono stati effettuati 2100 controlli. Quarantaquattro soggetti sono stati identificati mentre sono stati operati 21 sequestri. Al 30 giugno di quest’anno, i controlli sono stati 1100, 99 i soggetti identificati, eseguito un arresto, operati 61 sequestri.L’assessore ha evidenziato come anche i Carabinieri siano a loro volta impegnati in questo tipo di attività. In relazione alla “malasosta”, nel 2016 sono state sanzionate 368 mila soste irregolari. Sono state 11.370 le sanzioni per sosta in doppia fila. Al 18 luglio 2017, le multe sono state 194 mila. Sono state 5500 le sanzioni per sosta in doppia fila. L’assessore, infine, ha evidenziato come ogni giorno vengano sanzionate dalle 20 alle 40 infrazioni relative all’occupazione di posti per disabili.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 lug 2017

Smentita del comune su una propria gestione diretta delle strisce blu

di Mobilita Torino

Il sindaco di Torino Appendino e il consigliere Roberto Malanca hanno smentito l'indiscrezione che sta circolando in queste ore circa il passaggio della gestione delle strisce blu da Gtt al Comune di Torino. "Facciamo smentita - ha detto il consigliere Roberto Malanca - L’assessora non ha mai detto nulla del genere". Le strisce blu portano ogni anno alle casse di GTT circa 30 milioni di euro, una somma che fa gola a molti e qualcuno aveva paventato il dubbio di un possibile conflitto d'interesse di GTT che gestisce sia le strisce blu sia il trasporto pubblico e aveva proposto la gestione diretta delle strisce blu direttamente dal comune di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 lug 2017

Da lunedi 24 chiusi i cavalcavia di corso Grosseto e corso Dante. Numerosi i cantieri in città

di Mobilita Torino

Saranno molti anche la prossima settimana gli interventi di manutenzione su strade e infrastrutture cittadine che potranno provocare disagi agli automobilisti in transito nelle zone interessate dai lavori.  Due snodi nevralgici per la circolazione come il cavalcavia di corso Grosseto, compreso lo svincolo di corso Potenza, e corso Dante nel tratto che va da corso Turati a via Nizza, saranno chiusi al traffico da lunedì 24 luglio. La chiusura del sovrappasso di corso Grosseto consentirà l’installazione del cantiere per la realizzazione del collegamento della Torino – Ceres con la rete del servizio ferroviario metropolitano, quella di corso Dante (fino al 27 luglio) permetterà di effettuare i lavori di rifacimento del manto stradale.Chiusura programmata anche per il sottopasso Lanza che nei giorni 25, 26 27 e 28 luglio 2017 non sarà percorribile dalle ore 23 alle ore 5, per consentire lo spostamento dell’area di cantiere dalla semicarreggiata est a quella ovest. Nelle stesse giornate, la viabilità diurna all’interno della galleria sarà limitata provvisoriamente a una sola corsia per senso di marcia. Dal 29 luglio e fino al termine dei lavori di rifacimento dell'illuminazione, la restrizione interesserà poi unicamente la semicarreggiata ovest, mentre la est tornerà ad essere totalmente aperta al transito su entrambe le corsie.Per l’effettuazione di lavori di manutenzione stradale, dal 26 luglio e fino al 4 agosto, è in programma la chiusura parziale al traffico delle carreggiate centrali di corso Duca degli Abruzzi, in entrambe le direzioni, da corso Einaudi a largo Orbassano. Il traffico verrà convogliato sulle corsie riservate al trasporto pubblico e sui controviali. Di conseguenza saranno chiusi gli attraversamenti delle vie Colombo, Caboto e Fratelli Carle.Dal 31 luglio, e sempre fino al 4 agosto, la chiusura parziale al traffico, ancora per il rifacimento del manto stradale, riguarderà corso Cairoli, da via Giolitti a corso Vittorio Emanuele II. Non sarà pertanto possibile percorrere la carreggiata ovest e tutti i veicoli, inclusi i mezzi della linea Star, verranno deviati sul controviale. Il traffico sulla carreggiata est verrà parzializzato e le linee che transitano sul corso saranno soppresse. Chiusi gli attraversamenti delle vie Dei Mille e Mazzini.Mezzi pubblici deviati e strade chiuse anche per i lavori di rifacimento della pavimentazione della sede tranviaria eseguiti da Gtt. Cantieri in via XX Settembre, tra via Pietro Micca e corso Regina Margherita, dal 31 luglio e fino all’11 agosto; in via Accademia Albertina, tra piazza Carlo Emanuele e corso Vittorio Emanuele II, dal 21 agosto all’8 settembre. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Torino i nostri canali:  Sito internet: http://torino.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaTO/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1884182511904360/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaTO

Leggi tutto    Commenti 0