01 giu 2020

Dal 3 giugno un nuovo incremento dell’offerta ferroviaria di Trenitalia in regione Piemonte


Dal 3 giugno, nel proseguimento della fase 2 della emergenza Covid-19, è effettuato un nuovo incremento dell’offerta ferroviaria di Trenitalia in regione Piemonte.

Nei giorni feriali dal lunedì al venerdì, circoleranno circa 150 treni in più, arrivando al 73,2% della normale programmazione. Il numero di treni in circolazione passa così da 401 a 556 al giorno. Per quanto riguarda le linee gestite da GTT il potenziamento dell’offerta avverrà in fasi successive dall’8 giugno sulla linea sfmA e dal 14 giugno sulla linea sfm1. Sempre il 14 giugno è previsto un ulteriore aumento dell’offerta anche sulle linee gestite da Trenitalia.

Per quanto riguarda i treni Regionali Veloci i principali incrementi sono:

 Torino-Milano: viene ristabilito l’orario normale anche nei giorni festivi con l’aggiunta di 14 treni, aggiunto tutti i giorni il treno 2033 (Torino PN 20.54 – Milano C. 22.45), aggiunto nei giorni feriali dal lunedì al venerdì il treno di rinforzo 2046 (Milano PG 17.40 – Torino Lingotto 19.35)

Torino-Cuneo/Savona: sono aggiunti tre treni (tra cui il 10202 Cuneo 6.24 Torino PN 6.35 e il 10219 Torino PN 21.25 – Cuneo 22.36)

Torino-Genova: completato il servizio festivo, i treni di rinforzo sono previsti nella fase successiva

Per quanto riguarda il Servizio Ferroviario Metropolitano:

 Sfm1: potenziamento del servizio previsto a partire dal 14 giugno

 Sfm2: vengono aggiunti il sabato feriale i treni 4200 Pinerolo 5.17 – Chivasso 6.31 e 4529 Chivasso 5.15-Pinerolo 6.41. Ulteriori incrementi previsti nella fase successiva.

 Sfm3: nei giorni feriali sono stati aggiunti 26 treni, in particolare è stato potenziato il servizio del mattino verso Torino inserendo i treni in arrivo a Torino alle 6.45, 7.45.

 sfm4 Torino-Bra-Alba: completato il cadenzamento orario dal lunedì al venerdì con l’aggiunta di 6 treni

 Sfm6 Torino-Asti: dal lunedì al venerdì si passa dal servizio biorario al servizio orario con l’aggiunta di 14 treni

Sfm7 Torino-Fossano: dal lunedì al venerdì si passa dal servizio biorario al servizio orario con l’aggiunta di 15 treni

Infine, per i treni regionali sono in programma le seguenti variazioni:

Alessandria-Acqui-Savona: aggiunto un treno a metà mattina tra Acqui e Alessandria (10276) e prolungato sull’intera tratta il treno in partenza da Alessandria alle ore 17.40 (10289), prima limitato ad Acqui.

Alessandria-Arquata-Genova: ripristinato il servizio che precedentemente era sospeso

 Alessandria-Voghera: aggiunti 6 treni nei giorni festivi

 Asti-Alessandria: ripristinato il servizio che precedentemente era praticamente sospeso (erano programmati solo due treni)

 Chivasso-Casale-Alessandria: ripristinato il servizio orario con l’aggiunta di 15 treni. Inserito anche il collegamento Casale-Alessandria con arrivo prima delle 7.30

 Fossano-Limone: aggiunti quattro treni feriali tra cui il treno 22962 Limone 6.40-Cuneo 7.19 che permette la coincidenza del mattino per arrivare a Torino alle 8.35. Potenziato anche il servizio festivo con 3 coppie di treni aggiuntivi.

 Fossano-San Giuseppe di C.: aggiunti tre treni che completano il cadenzamento biorario e una coppia di treni festivi

 Novara-Chivasso-Ivrea / R Torino-Chivasso-Ivrea – Tratta Chivasso-Novara: aggiunti 14 treni nei giorni feriali dal lunedì al venerdì e due treni nei festivi.

 Biella-Santhià: dal lunedì al venerdì sono stati aggiunti 12 treni per completare l’orario, sono state aggiunte 2 coppie di treni nei giorni festivi. Nella prossima fase si prevede di riprendere la circolazione dei treni di rinforzo e della sera.

 Biella-Novara: dal lunedì al venerdì viene ripristinato l’orario normale con l’aggiunta di 15 treni, aggiunte 3 coppie di treni nei giorni festivi

 Alessandria-Mortara-Novara: aggiunti 5 treni nei giorni feriali (tra cui i primi arrivi ad Alessandria alle 7.15 e 8.15 e la partenza da Alessandria alle 20.45)


gttofferta ferroviariatrenitalia


Lascia un Commento