Segnalazione
15 lug 2017

Corso Francia, lunedi partono i lavori di rifacimento del manto stradale

di Mobilita Torino

Da lunedì prossimo 17 luglio, in corso Francia, da piazza Bernini a corso Montegrappa, partiranno i lavori di rifacimento del manto stradale che proseguiranno fino al 25 luglio. L'intervento riguarderà tratti della carreggiata centrale e interesserà i due sensi di marcia. Il transito veicolare verrà comunque garantito almeno su una corsia per senso di marcia. La rotonda di piazza Rivoli, come tutti gli incroci, non saranno interessati dai lavori.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Segnalazione
10 lug 2017

Chiuso al transito il sottopasso Lingotto dal 14 luglio al 15 settembre 2017

di Roberto Lentini

Nell'ambito delle opere di urbanizzazione inerenti il Palazzo unico della Regione Piemonte, è prevista la realizzazione di un nuovo tratto di sottopasso veicolare di collegamento tra l'area su cui insiste il Palazzo ed il sottopasso del Lingotto. I lavori sono realizzati e gestiti dalla Regione Piemonte allo scopo di decongestionare e rendere più fluido il futuro incremento di traffico in tale area a seguito della presenza del nuovo edificio pubblico. A tale fine, dal 14 luglio al 15 settembre 2017 è prevista la chiusura al transito del sottopasso del Lingotto, per consentire l'esecuzione degli interventi di adeguamento delle reti di sottoservizi transitanti nel tratto di intersezione con la nuova galleria sotterranea (in particolare le reti di fognatura bianca e nera). Complessivamente i lavori di realizzazione del nuovo tratto di sottopasso dureranno 24 mesi e comporteranno, per circa 6 mesi, modifiche e parzializzazioni del traffico veicolare  al fine di limitare il più possibile i disagi ai cittadini; per l'intera durata dei lavori non sarà invece accessibile la rampa di collegamento tra il sottopasso e l'area dei parcheggi Lingotto.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Segnalazione
20 giu 2016

Critiche per il nuovo Corso Principe Oddone

di Alberto Garbin

È stato inaugurato da poco il nuovo Corso Principe Oddone, e già sui social, e non solo, fioccano le prime critiche all’opera così lungamente attesa dai Torinesi. Già, perché secondo alcune associazioni come Fiab, Bike Pride e Bici e dintorni, lo spazio dedicato alle auto nell’appena inaugurata nuova arteria sarebbe superiore all’80%, quando, secondo i principi guida del BiciPlan e del Pums, documenti elaborati dagli stessi tecnici del Comune, sarebbe prevista una suddivisione dello spazio nelle nuove infrastrutture in: 1/3 infrastrutture ciclabili e pedonali; 1/3 trasporto pubblico e 1/3 mobilità motorizzata privata. La tesi sostenuta da queste associazioni è che relegare ai margini le modalità di spostamento sostenibile non rispecchia assolutamente i principi non solo dei piani elaborati dal comune, ma neanche ad un concetto di città che vorrebbe definirsi Smart. Sicurezza e fruibilità, accessibilità alla ciclabile, totale mancanza di trasporto pubblico, finiture non adeguate e soprattutto la sensazione di autostrada urbana, sono solo alcune delle critiche che sono state mosse nei confronti della nuova infrastruttura. Si è forse persa l’occasione di dare un volto più fruibile, sostenibile, ma anche commerciale ed attraente dal punto di vista turistico a questo pezzo, importantissimo, di città?

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0