20 set 2016

Tratta ferroviaria Alba-Bra: proseguono le operazioni di elettrificazione


Gli interventi di elettrificazione della linea Alba – Bra proseguono, rispettando i tempi programmati.
Lo conferma il sopralluogo tecnico, svolto ieri (in data 19/09/2016), controllo a cui hanno presenziato i rappresentanti dei Comuni di Alba e di Bra, della Regione Piemonte e di Rete Ferroviaria Italiana (RFI).
E’ stata questa, dunque, l’occasione per fare il punto sui lavori eseguiti fino ad ora e sugli interventi in corso di esecuzione.
La riapertura della tratta è stata confermata per il 25 Settembre, considerato che la stessa è stata sospesa al traffico ferroviario dal mese di Aprile, in maniera tale da permettere  l’esecuzione dei cantieri.
Al momento è stata conclusa la fase dei lavori di abbassamento del piano ferroviario in uscita dalla stazione di Bra, così come i lavori di consolidamento e predisposizione all’elettrificazione nella galleria di Fey.
Inoltre sono terminati, nella stazione di Monticello, tutti i lavori propedeutici all’installazione della nuova sottostazione elettrica.
Dalla stazione di Alba è stato avviato il cantiere per la costruzione dei plinti che sosterranno la linea di contatto e che si snoderà lungo tutta la tratta.
Insieme ai lavori di elettrificazione, la RFI ha avviato interventi di riqualificazione su tutte le stazioni della linea.
Per quel che concerne, in particolare, le stazioni di Alba e di Bra, sono previste operazioni che spaziano dall’innalzamento dei  marciapiedi per facilitare l’accesso ai treni, all’inserimento di percorsi e mappe tattili rivolte alla clientela ipovedente; dall’installazione di nuove luci a led per l’illuminazione dei marciapiedi, alla lavorazione di una nuova segnaletica, moderna e rinnovata.
Tali operazioni sono state già avviate ad Alba mentre, entro fine mese, queste ultime inizieranno nella stazione di Bra.
L’investimento complessivo, cofinanziato da Rete Ferroviaria Italiana e Regione Piemonte, è pari a 17,5 milioni di euro.


Alba - BraelettrificazioneferroviaRegione PiemonteRFI


Lascia un Commento