27 set 2016

Rivoluzione in arrivo per le corse serali?


L’assessore ai trasporti Maria Lapietra, ingegnere dei trasporti, laureatasi al Politecnico di Torino, torna a parlare di rivoluzione dei trasporti a Torino, con la voglia di cambiare percorsi, orari e frequenze delle linee di terra che attraversano ogni giorno la nostra città. Questa volta, sono le linee notturne ad essere oggetto di rivoluzione. Nei piani del neo assessore pentastellato, vi è infatti la diminuzione delle frequenze delle corse dei bus dopo le 21.00 ma con i passaggi che saranno ad orari più certi, in modo da evitare perdite di tempo e con una maggiore puntualità per quanto riguarda le coincidenze tra le linee.

«Vogliamo cadenzare meglio i passaggi dei mezzi pubblici, incidendo sull’orario serale. Di giorno non è possibile finchè non ci saranno corsie riservate ai bus per davvero e semafori intelligenti», dice Maria Lapietra. Lo studio per mettere in atto tutto ciò è già partito ma nel concreto si riuscirà ad avere questo nuovo “piano” solo quando la Regione darà la certezza sul destino dei fondi a disposizione. Dal 30 settembre, quando si insedierà Cristina Pronello come presidente dell’Agenzia per la Mobilità, sua collega e docente al Politecnico, l’assessore Lapietra troverà un prezioso alleato per mettere a compimento quella che sembra essere una vera e propria rivoluzione del trasporto pubblico a Torino.

La minore frequenza dei bus serali sarà compensata, almeno secondo i piani del neo assessore, da una maggiore puntualità e da misure in favore dei giovani: «Così se esci dalla discoteca sai esattamente quando passa il mezzo, anche se i giovani attualmente si muovono per lo più in auto».

 


assessore ai trasportigttlinee seralimobilita torinomobilita.orgtrasporto pubblico


Lascia un Commento