Segnalazione
19 mar 2018

Degrado e uso “alternativo” di corso Venezia

di stefano schiavi

Buona giornata mi permetto di segnalarvi che il tratto del passante ferroviario di Torino da Piazza baldissera a via bregio , in attesa di completamento , e' usato per altri scopi ... A) spaccio B) sgambatura cani C) lancio bottiglie e altri rifiuti Il tutto con un numero discreto di persone che ci passeggiano sopra. Inutile dire che le apparecchiature- materiale - piante abbandonate li' da tempo hanno bisogno di essere sostituite causa vandalismi. Essendo un cantiere e' altamente probabile farsi del male. Lascio perdere comunque la situazione terribile della viabilita' delle vie limitrofe ( sporcizia, posteggio non consentito , inquinamento ,traffico , pericolo solo ad attraversar la strada ) per cui oramai moralmente si ho messo una pietra sopra. --- Noi di mobilitatorino aggiungiamo che la polizia locale in sinergia con il comune dovrebbero vigilare su queste aree attualmente non utilizzate per il loro scopo. E se il passeggi odi persone e animali non risulta un problema, lo risulta invece la non gestione degli spazi urbani, senza servizio di vigilanza o pulizia. Aree diventati spazi a perdere in balia dell'incuria. Sappiamo di prossimo riavvio dei cantieri ma nel frattempo il degrado andrebbe gestito ed evitato.

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Articolo
03 lug 2017

Infopoint Nord: nell’abbandono 14 anni dopo!

di Alessandro Graziano

L'Infopoint è una discarica, cade a pezzi il punto informativo della zona Nord „Inaugurato a marzo del 2003 come nuovo punto informativo della zona Nord di Torino, oggi è in uno spiacevole stato di abbandono. Oggi, a quattordici anni di distanza, l’InfoNord di corso Giulio Cesare è una struttura abbandonata al degrado tra rifiuti, furti e atti vandalici. Un altro pezzo storico delle Olimpiadi invernali del 2006 che ha perso la sua faccia. Dopo cinque-sei anni di attività lo  sportello informativo è diventato oggetto di interpellanze e ordini del giorno smettendo, però, di essere utilizzato come strumento a disposizione di tutti coloro che giungono in città passando dall'autostrada Torino-Milano. L'edificio è oramai depredato e distrutto, con controsoffitti crollati, arredi divelti e spazzatura ovunque. Degrado per il quartiere invece di elemento di integrazione e promozione turistica. Un'opportunità persa per le porte Nord di Torino, ingresso privilegiato dal milanese. L'edific“    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 set 2016

Villa Genero: il decadentismo in collina

di Alessandro Graziano

Passando oltre Villa della Regina, proseguendo sulla strada collinare sorge il Parco di Villa Genero la cui entrata è aperta al pubblico, ed il viale è percorribile anche con mezzi autorizzati: è il Viale Innocenzo Contini. Monumenti nel degrado a Villa Genero „L'area verde, che si estende lungo Strada Comunale Santa Margherita su 43.600 metri quadrati, e fu donata nel 1888 dalla vedova di Felice Genero, banchiere e deputato, alla Città di Torino. “   Siamo andati a visitarla domenica scorsa, documentando il degrado, l'abbandono e l'incuria della villa, sia del parco che dell'arredo tra cui statue e fontane danneggiate e con parti mancanti. Mentre la vicina Villa della Regina è ben curata e mantenuta questo stupendo parco è in abbandono. Alcune aree risultano interdette dalla pellicola arancio di area di cantiere, lavori che sembrano fermi da un bel po'. All'apice della collina si trova poi un tempietto completamente sfigurato, con le finestre e le porte murate e in avanzato degrado. Dal reportage a voi il giudizio.

Leggi tutto    Commenti 0