20 lug 2020

Al via l’estate dei cantieri di manutenzione


La città forse quest’anno non  si svuoterà come ogni anno, ma i cantieri di manutenzione rimangono il punto fermo 


Presentato il programma di cantieri di manutenzione stradale e non di Torino, tra questi manto stradale, marciapiedi, ciclabili.

Oltre sessanta cantieri ! La sindaca Chiara Appendino ha destinato un totale di tre milioni e 790 mila euro per tutti i lavori che hanno già iniziato a risistemare Torino, e continueranno a farlo fino all’autunno.

Interventi che attendono di partire ormai da due anni, come spiega la prima cittadina: «Possiamo partire grazie all’approvazione anticipata, per la prima volta dopo 24 anni, del bilancio previsionale, ma ai cantieri finanziati da quest’ultimo si aggiungono quelli ancora non conclusi delle manutenzioni straordinarie del 2018 e del 2019».

La maggior parte degli interventi riguarda le strade cittadine  con il rifacimento del tappeto bituminoso. Ad esempio in centro città tra luglio, agosto e settembre spunteranno transenne nella carreggiata centrale di corso Vittorio Emanuele II, dal “monumento” fino a corso Cairoli  e sui due Lungo Po Cadorna e Diaz.

I quartieri che subiranno maggiori maquillage  saranno Barriera di Milano e Aurora.

Si rifanno il look anche i passaggi riservati ai pedoni in corso Siracusa angolo corso Sebastopoli, nei pressi del distributore di benzina, e in via Filadelfia dal civico 200 a via Gorizia, in corso Unione Sovietica interno 493, via Sarpi angolo via Sismondi, strada Altessano, lungo Po Antonelli tra Cadore e Oslavia, corso Dogliotti lato ovest (ingresso Molinette).

In Circoscrizione Otto in via Belfiore, tra corso Marconi e Raffaello, ma soprattutto in corso Moncalieri e corso Unità D’Italia avranno luogo vari cantieri stradali.

In via Nizza da piazza Carducci a corso Spezia, invece, si tratterà del risanamento della carreggiata con la rimozione del binario del tram. Infine verranno messi in piedi cantieri per i pedoni in via Vigevano angolo via Cigna e corso Vittorio Emanuele angolo via Sacchi, dove verranno realizzate nuove banchine di attraversamento dell’incrocio e allargamento dei marciapiedi con i cosiddetti «nasi». Ma anche in zona Quadrilatero, dove si metterà mano al porfido ormai ridotto a una groviera, con buche pericolose per chi passeggia.

A questi lavori si aggiungeranno presto circa lavori di manutenzione delle corsie ciclabili per un ammontare di 200mila euro. 

In particolare sono previsti lavori sulla pavimentazione in materiale bituminoso dei due controviali di corso Francia, nel tratto compreso tra piazza Statuto e piazza Bernini, per ridurre e finanche eliminare il dislivello tra la pista ciclabile e l’adiacente sede della corsia veicolare, aumentando la sicurezza di chi si muove lungo il percorso esistente.

Anche in corso Duca degli Abruzzi, tra i corsi Rosselli ed Einaudi e in corso Agnelli, da corso Cosenza a via Filadelfia vi saranno lavori di manutenzione , dove la pavimentazione è fortemente degradata.


aurorabarriera di milanocantieriManutenzionemobilita torinopiste ciclabilitorino


Lascia un Commento