Articolo
02 ago 2017

Dal 2 ottobre nuova area di sosta a pagamento

di Mobilita Torino

Dal 2 ottobre verrà ampliata l’area per la sosta a pagamento. L’estensione avverrà nella circoscrizione 7 (circa 2.100 posti auto, a fronte di circa 3.600 residenti), nell’area, denominata sottozona E2, compresa tra lungo Dora Savona, lungo Dora Siena (ambo i lati), corso Tortona (escluso), corso Regina Margherita e corso XI Febbraio (per questi ultimi, solo i lati rivolti verso la nuova zona a pagamento). Una zona promiscua, in cui è possibile sostare sia con i permessi residenti per la sottozona E2 che con quelli per la sottozona E1, è presente nel tratto di corso Regina Margherita compreso tra corso XI Febbraio e piazzale Regina Margherita. Nell’area attorno alle strutture ospedaliere, delimitata da corso Regina Margherita, via Fontanesi e corso Tortona, per favorire la possibilità di visita ai familiari, come già accade presso gli ospedali dalle altre zone, sarà istituito un orario ridotto per il pagamento, che andrà dalle 8 alle 18.30. La tariffa per il parcheggio sarà di 1 euro all’ora (biglietto giornaliero dalle ore 8 alle ore 19.30 a 7 euro; carnet 10 voucher a 9 euro), con la possibilità, come nelle altre zone a pagamento, di usufruire di carnet orari o di abbonamenti scontati. Il settimanale che coprirà l’intera giornata (dalle 8 alle 19.30) avrà un costo di 19 euro. Saranno disponibili due tipologie di tessere plurisettimanali: 180 ore a 50 euro e 450 ore a 100 euro. Chi non risiede nella nuova zona di sosta a pagamento potrà acquistare abbonamenti mensili a 70 euro, trimestrali a 165 euro e annuali a 585 euro. Verranno confermate le consuete agevolazioni previste per i residenti ed i dimoranti. Sarà possibile effettuare la registrazione ed ottenere direttamente a casa il permesso per i residenti attraverso l’e-commerce del sito www.gtt.to.it o richiederlo tramite posta utilizzando l’apposito modulo inviato a domicilio (scaricabile anche dal sito GTT). Dal 14 settembre personale GTT sarà presente presso il centro di lungo Dora Savona 30 per fornire informazioni e dare supporto per l’acquisto online del permesso. Questi gli orari di apertura del punto informativo: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30, martedì e giovedì dalle 14.00 alle 17.00. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Torino i nostri canali:  Sito internet: http://torino.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaTO/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1884182511904360/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaTO

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 lug 2017

Abbonamenti GTT, ora è possibile acquistarli in 10 rate

di Mobilita Torino

Pagare l’abbonamento GTT a rate è più semplice. GTT ha infatti stipulato un accordo con un istituto di credito che consente agli utenti di rateizzare l’acquisto di tutti i tipi di abbonamenti, sia quelli urbani sia quelli del sistema Formula. L’estensione al sistema Formula, è una novità ed è particolarmente importante perché questi ultimi documenti di viaggio possono arrivare a importi annuali anche superiori ai 1.000 €. L’iniziativa è un aiuto importante per le famiglie, impegnate in questo periodo nella sottoscrizione degli abbonamenti speciali studenti relativi al prossimo anno scolastico. Tra l’altro, va segnalato che con un unico finanziamento sarà possibile gestire tutti gli abbonamenti del nucleo famigliare. Altra novità importante è che il cliente GTT può rateizzare l’importo in 10 rate, condizione che consente di avere rate accessibili e non troppo onerose. Per accedere al servizio occorre la stessa documentazione necessaria per l’acquisto di un nuovo abbonamento: documento di identità valido tessera sanitaria o codice fiscale permesso di soggiorno (per i cittadini extra comunitari) la carta BIP per l'attivazione dell'abbonamento Per conoscere le modalità di acquisto degli abbonamenti consultare il sito dell'istituto di credito oppure chiamare l’istituto ai numeri  011 65 99 631 - 011 79 74 58 -  0124 42 55 07 Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Torino i nostri canali:  Sito internet: http://torino.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaTO/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1884182511904360/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaTO

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 dic 2016

Biglietto unico e validità prolungata: novità nel trasporto pubblico

di Alessandro Graziano

Novità in arrivo per la gestione delle tariffe e dei ticket del trasporto pubblico urbano. L'assessora comunale alla viabilità e trasporti, Maria Lapietra in accordo con la Giunta Comunale ha varato dei nuovi regolamenti che adesso devono passare dal consiglio comunale e poi dall'assessorato dei Trasporti della Regione Piemonte. Una delle novità principali riguarda il biglietto unico, valido sia sulla rete urbana che su quella suburbana. La durata della validità del biglietto ordinario, attualmente fissata per 90 minuti, sarà inoltre estesa sino a 100 minuti. Saranno poi introdotti dei tagliandi validi per viaggiare 24 ore, 48 ore e 72 ore a tariffa agevolata, in particolare per i tanti turisti che ogni giorno affollano la nostra città. Il piano presentato prevede  un abbonamento unico per i giovani fino a 26 anni, l'utilizzo delle fasce ISEE per quanto riguarda l'acquisto degli abbonamenti annuali agevolati riservati a giovani 11-26 anni e per gli over 65. Varieranno anche gli abbonamenti settimanali: saranno validi per sette giorni consecutivi, indipendentemente dal primo giorno di convalida (senza il vincolo attuale dal lunedì alla domenica). Un ragionamento esteso anche agli abbonamenti mensili, validi per trenta giorni solari a partire dalla convalida.  L'assessora Lapietra dichiara in merito al piano di razionalizzazione di tariffe e abbonamenti:«Al termine del processo di semplificazione provvederemo con l'eliminazione definitiva dei biglietti cartacei».

Leggi tutto    Commenti 0
Segnalazione
13 ago 2016

Abbonamento GTT

di Franco

Riceviamo e pubblichiamo questa interessante segnalazione di un nostro utente: Sono un genitore di tre figli e a fine agosto dovrò rinnovare l'abbonamento alla prima e sottoscriverne altri due per i gemelli. In sostanza il solo mandarli a scuola mi costerà 800 euro. Continuo a scrivere alla nostra sindaca ma ... ovviamente non risponde.... in compenso ho scritto a GTT che premurosamente mi ha risposto che i prezzi sono già  (!) scontati ma che loro propongono finanziamenti comodi... quindi a rate ma con interessi! Ma è possibile che all'interno dello stesso nucleo familiare non prevedano degli sconti per il secondo è terzo abbonamento ai figli?????? E noi redazione di mobilitatorino aggiungiamo: che ne pensate? Non sarebbe più efficace proporre degli abbonamenti family per le famiglie che prendono abbonamenti per due o più componenti? Sarebbe anche un incentivo per lasciare a casa un'auto o la moto ed evitare grandi spese per le famiglie.  

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Articolo
09 ago 2016

Obbligo di obliterare l’abbonamento? Da settembre sarà realtà.

di Mobilita Torino

In Emilia Romagna e in provincia di Trento funziona così già da qualche tempo. Cioè la validazione obbligatoria ogni volta che si sale su un mezzo Gtt, anche degli abbonamenti di qualunque genere. Il motivo? Combattere l'evasione principalmente, ma non solo, perchè permetterà alla compagnia che gestisce il trasporto pubblico Torinese e all'Agenzia Metropolitana per la Mobilità di Torino, di calcolare il carico effettivo dei mezzi e di conseguenza poter agire per implementare misure per migliorare la qualità del servizio. Attualmente solo in provincia di Cuneo esiste già quest'obbligo. L'obbligo avrebbe dovuto già entrare in vigore per luglio ma si è deciso, forse complici anche le elezioni, di far slittare l'implementazione a settembre. Gtt afferma che darà tempo 3 mesi ai cittadini dotati di abbonamenti per adeguarsi alla norma, dopodichè scatteranno le sanzioni. 3 euro è la multa che dovranno pagare chi non "bippa" l'abbonamento sui mezzi. Con i soldi delle multe Gtt promette di poterli restituire ai clienti sotto forma di premi, ma in merito non si sa di più.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2016

Biglietto unico: ancora un miraggio per gli studenti universitari

di Alberto Garbin

Continua a rimanere un sogno il biglietto unico per gli studenti universitari fuori sede, infatti il consiglio comunale non ha approvato l’estensione della tariffa urbana per gli abbonamenti al TPL di quasi duemila studenti universitari fuori sede che raggiungono ogni giorno le facoltà fuori città, come ad esempio il campus di agraria a Grugliasco. Questo perchè GTT ritiene che l’ammanco di 100.000€ che sarebbe da destinare agli abbonamenti, rappresenti una spesa in più nel bilancio e di conseguenza c’è il bisogno di reperire i fondi. Posizione diversa invece dell’assessore Lubatti, che sostiene che la cifra faccia parte delle compensazione tra la città e Gtt. Eppure ad ottobre scorso era stata accordata l’estensione dell’agevolazione, infatti anche l’Edisu aveva detto agli studenti fuorisede di comprare l’abbonamento urbano e non quello suburbano. Ma con il fioccare delle multe da parte di Gtt, gli studenti si sono accorti che in realtà non c’era nessun accordo. Da qui è nato un braccio di ferro tra Comune, e l’azienda di trasporti che non ufficialmente non ha fatto altro che informare gli studenti del disguido e di adeguarsi il prima possibile, pena la multa. L’unica nota positiva della vicenda, è che l’Edisu pagherà di tasca propria, a partire da settembre, gli abbonamenti degli studenti che si dirigono a Villa Claretta. Ma rimangono ancora esclusi gli altri campus. Anche se garanzie continuano a non esserci.

Leggi tutto    Commenti 1