Articolo
18 mag 2018

Linee GTT deviate per i festeggiamenti dello scudetto della Juventus

di Alberto Garbin

In occasione dei festeggiamenti per la vittoria dello scudetto della Juventus, nella giornata di sabato 19 maggio ci saranno delle deviazioni ai normali percorsi delle linee. Ecco di seguito: Linea 7. Dalle 16.30 al fine servizio. Servizio sospeso. Linea 13. Direzione piazza Gran Madre: da via Pietro Micca deviata in via Bertola, via XX Settembre, corso Regina Margherita, corso Tortona (capolinea provvisorio in comune con la linea 3). Direzione piazza Campanella: dal capolinea provvisorio di corso Tortona prosegue per corso Belgio, corso Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Pietro Micca, percorso normale. Linea 15. Direzione Sassi: da via XX Settembre angolo via Pietro Micca prosegue per via XX Settembre, corso Regina Margherita, corso Tortona, corso Belgio, percorso normale. Direzione via Brissogne: da corso Belgio deviata in corso Regina Margherita, via Milano, via San Frnacesco d'Assisi, via Bertola, via San Tormmaso, percorso normale. Linea 16 c.s. Da corso Massimo d'Azeglio deviata in corso Vittorio Emanuele II, via XX Settembre, corso Regina Margherita, percorso normale. Linea 16 c.d. Da corso Regina Margherita deviata in via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Bertola, via San Tommaso, via Arsenale, corso Vittorio Emanuele II, corso Massimo d'Azeglio, percorso normale. Linea 30. Solo in direzione Torino: effettua il normale capolinea in corso San Maurizio senza transitare in piazza Vittorio Veneto. Linea 53. Direzione corso San Maurizio: limitata in piazza Gran Madre (capolinea in comune con la linea 13). Direzione strada Val Salice: da piazza Gran Madre prosegue per via Lanfranchi, percorso normale. Linea 55. Direzione Torino: da via XX Settembre angolo via Pietro Micca prosegue per via XX Settembre, corso Regina Margherita, corso Farini, percorso normale. Direzione Grugliasco: da corso Belgio deviata in corso Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Bertola, via San Tommaso, percorso normale. Linea 56. Direzione Torino: da via Pietro Micca deviata in via XX Settembre, corso Regina Margherita, ponte Regina Margherita, corso Gabetti, corso Quintino Sella, corso Farini, percorso normale. Direzione Grugliasco: da corso Quintino Sella deviata in corso Gabetti, ponte Regina Margherita, corso Regina Marghertita, via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Pietro Micca, percorso normale. Linea 61. Direzione Torino: da corso Casale angolo ponte Regina Margherita deviata in corso Moncalieri, ponte Umberto I, corso Vittorio Emanuele II, percorso normale. Direzione San Mauro: da corso Vittorio Emanuele II angolo via Madama Cristina prosegue per corso Vittorio Emanuele II, ponte Umberto I, corso Moncalieri, corso Casale, percorso normale. Linea 70. Direzione Torino: limitata in piazza Gran Madre (capolinea in comune con la linea 13). Direzione Moncalieri: dal capolinea di piazza Gran Madre prosegue per corso Moncalieri, percorso normale. Linea Star 1. Direzione Ospedale Gradenigo: da via XX Settembre angolo via Santa Teresa prosegue per via XX Settembre, corso Regina Margherita, via Fontanesi, percorso normale. Direzione via Cavalli: da via Sant'Ottavio deviata in corso San Maurizio, coros Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Bertola, via San Tommaso, va Arsenale, corso Matteotti, percorso normale. Linea Star 2. Solo in direzione corso Cairoli: da via Maria Vittoria angolo via della Rocca prosegue per via Maria Vittoria, via Bonafous, percorso normale

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 mag 2018

Aperte nei mesi estivi le piscine Pellerina e Trecate

di Alberto Garbin

Assicurata l’apertura durante i mesi estivi delle piscine Trecate e Pellerina. L’assessorato allo Sport e Tempo libero rende infatti noto che sono state aggiudicate le gare per la gestione in concessione provvisoria (per un periodo di quattro mesi, indicativamente da giugno a settembre) degli impianti del nuoto di via Vasile Alecsandri 27/A e di corso Appio Claudio 110. A gestire la piscina Trecate sarà un raggruppamento temporaneo costituito dalla società sportiva dilettantistica Dinamica e dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Centro Europa ’01, mentre della piscina Pellerina si occuperà un raggruppamento temporaneo di cui fanno parte la società sportiva dilettantistica Dinamica e l’Associazione Sportiva Dilettantistica Sporting Parella. I dettagli di entrambe le aggiudicazioni sono disponibili sul sito web della Città di Torino, alla pagina “Sport in Città” (http://www.comune.torino.it/sportetempolibero/) FONTE: COmunicati Stampa Città di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 mag 2018

Sciopero GTT e CANOVA 8 maggio 2018

di Alberto Garbin

E' stato indetto uno sciopero per martedì 8 maggio 2018 contro il piano industriale del servizio pubblico di Torino. GTT • per il personale viaggiante urbano-suburbano e di metropolitana dalle ore 9 alle 12 e dalle 17 alle 22; • per il personale viaggiante extraurbano gomma e ferrovia dalle 8 alle 12 e dalle 17,30 alle 21,30; • per tutto il resto del personale GTT l’intera giornata lavorativa. CANOVA • per il personale viaggiante urbano dalle 15 alle 19; • per il personale viaggiante extraurbano dalle 17,30 alle 21,30; • garagisti le ultime 4 ore del turno.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 apr 2018

Partiranno a maggio i lavori di riqualificazione di Via Nizza

di Alberto Garbin

Presentato oggi a Palazzo Civico, in una riunione – presieduta da Damiano Carretto – delle Commissioni II e III del Comune di Torino e della Commissione IV della Circoscrizione 8, il progetto di riqualificazione dell’asse di via Nizza e della ciclopista da corso Vittorio Emanuele II a piazza Carducci. L’assessora ai Trasporti Maria Lapietra e gli uffici comunali hanno annunciato che i lavori – finanziati con il Piano Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020 – partiranno all’inizio di maggio 2018 e termineranno a novembre 2019. L’intervento – aggiudicato per € 2.031.910 (a cui si aggiungono migliorie del valore di circa € 300.000) – riguarda un’area di 50.000 mq e prevede la riqualificazione di circa il 90% dei marciapiedi (grazie anche alle migliorie proposte dall’azienda vincitrice della gara: la Bitux): 8.000 mq di marciapiedi riqualificati e 5.500mq di nuovi marciapiedi. Sono previsti 2.250 metri di pista ciclabile a senso unico di percorrenza e 1.200 metri di pista ciclabile a doppio senso di marcia. Saranno anche piantati 80 nuovi alberi. Il cantiere non sarà diviso in lotti, ma sono previste circa 30 fasi di avanzamento lavori, che coinvolgeranno al massimo due isolati per volta. Durante l’intera durata del cantiere non verrà mai bloccata la viabilità di via Nizza. Il progetto prevede la ri-distribuzione degli spazi pubblici, diminuendo quelli riservati alle auto, a vantaggio di ciclisti e pedoni. Ad esempio, nel tratto di via Nizza da corso Vittorio Emanuele II a via Berthollet, lo spazio pubblico – prima riservato per il 78% agli autoveicoli e l’21% ai pedoni (più i portici) – sarà così suddiviso: 48% autoveicoli, 31% pedoni (più portici) e 21% biciclette. Da largo Marconi a piazza Nizza, lo spazio sarà così ripartito: 45% autoveicoli; 40% pedoni, 15% biciclette (prima era: 79% autoveicoli, 21% pedoni). Da piazza Nizza a piazza Carducci, si passerà a 53% autoveicoli, 32,5 % pedoni, 14,5% biciclette (prima era: 72,5% autoveicoli, 27,5 % pedoni). È inoltre prevista la riduzione di circa 120 posti auto. Verranno anche adottati materiali e disegni per consentire anche a persone con disabilità l’immediata individuazione dei diversi percorsi (ciclabile, pedonale, ecc.). È prevista l’installazione di pannelli educativi sulla sicurezza stradale e di totem di segnalazione e cartelli per promuovere il commercio di zona. La Città ha inoltre annunciato che sta lavorando al prolungamento della pista ciclabile fino al Lingotto Fiere. FONTE: Comnucati Stampa Città di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 apr 2018

Linea 1 della metro: gara per aggiudicarsi la progettazione esecutiva

di Alberto Garbin

Infra.To, dopo aver ultimato il progetto definitivo in accordo con i Comuni di Torino, Collegno e Rivoli, ha indetto oggi la gara per aggiudicare la progettazione esecutiva del II° Lotto Funzionale “Collegno Centro-Cascine Vica” del prolungamento Ovest “Collegno-Cascine Vica” della linea 1 della Metropolitana Automatica di Torino. Il nuovo tratto sarà lungo complessivamente 1650 metri e prevede la realizzazione di due stazioni, due pozzi di ventilazione, un pozzo terminale ed il parcheggio di interscambio situato in corrispondenza della tangenziale e della stazione Cascine Vica. Il tracciato si snoderà lungo corso Francia. Dopo la stazione Collegno Centro (ultima stazione del I° lotto funzionale), la galleria della metropolitana proseguirà in direzione Rivoli e raggiungerà la stazione Leumann, sita in corrispondenza dell’attuale villaggio Leumann. Di lì proseguirà fino alla stazione Cascine Vica, posta in corrispondenza della tangenziale. Qui è prevista la realizzazione di un parcheggio di interscambio di circa 350 posti con le auto private. Anche le stazioni Leumann e Cascine Vica, così come quella di Collegno Centro, saranno realizzate su due livelli; unitamente alle scale fisse è sempre prevista la presenza di due ascensori, sia al piano strada per raggiungere il piano atrio, che al piano atrio per raggiungere il piano banchina dove passeranno i treni. Grazie alla presenza di tali ascensori sarà così possibile utilizzare la metropolitana e/o sotto attraversare corso Francia da parte di ogni tipo di utenza (sia disabili motori che persone con carrozzine o diversi impedimenti) senza ostacoli e in totale sicurezza. In conseguenza di ciò anche il piano di rotolamento della linea sarà più profondo di 4-5 metri rispetto al progetto preliminare; Tutta la galleria sarà scavata con il metodo tradizionale a foro cieco. Con questa tecnica si potrà ottenere un minor impatto sul sistema viabilistico lungo l’asse della galleria, cantieri concentrati e non diffusi e una minore emissione di rumori e polveri. L’importo stimato complessivo a base gara per la progettazione esecutiva di questo II° lotto funzionale della tratta è di € 1.555.742,88 oltre IVA. Al termine della progettazione esecutiva Infra.To potrà bandire la gara per la realizzazione dell’opera, la cui durata è stimata in 3 anni e mezzo. Il costo per la realizzazione di tutto il II° Lotto funzionale, interamente finanziato dallo Stato, è di 148,14 milioni di euro. FONTE: Comunicati Stampa Città di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 apr 2018

Domenica 15 aprile si terrà la gara podistica “Tutta dritta”

di Alberto Garbin

Domenica 15 aprile si svolgerà la 16 ͣ edizione della gara podistica "Tutta Dritta". La partenza sarà data alle ore 10 da piazza San Carlo e il percorso di gara si snoderà su via Roma, piazza Carlo Felice (lato ovest), corso Vittorio Emanuele (carreggiata centrale), via Sacchi, corso Turati (carreggiata centrale), corso Unione Sovietica (carreggiata centrale), viale Torino di Nichelino, piazza Principe Amedeo, Palazzina di Caccia di Stupinigi. La corsa terminerà alle ore 12 circa. Pertanto, tra le ore 10 e le 12 non sarà possibile attraversare corso Turati e corso Unione Sovietica mentre rimarranno percorribili i controviali in entrambe le direzioni. Via Sacchi sarà completamente percorribile dalle 10.20, corso Turati dalle 10.40, mentre i disagi maggiori si potranno verificare su corso Unione Sovietica tra le 10 e le 12. Sarà sospesa la circolazione sugli svincoli di Stupinigi in entrambe le carreggiate della tangenziale sud. A Nichelino tutto il viale Torino sarà chiuso al traffico tra le ore 10 e le 12.30. La circolazione sulla rotatoria della Palazzina di Caccia di Stupinigi sarà consentita solo nel tratto compreso dall'immissione della Sp 143 provenienza Orbassano e fino allo svincolo di uscita direzione Vinovo, dove i veicoli saranno deviati in direzione Ippodromo. Per i veicoli diretti a Vinovo e Candiolo si consiglia di utilizzare la tangenziale e via Debouchè. Per i veicoli diretti a Beinasco e Orbassano si consiglia l’utilizzo della tangenziale o il percorso urbano attraverso la circonvallazione di Borgaretto. Sarà chiuso lo svincolo della tangenziale di Stupinigi mentre rimarrà regolarmente aperto quello di Debouchè. Maggiori informazioni sul sito www.teamarathon.it/tuttadritta/ e per le deviazioni mezzi pubblici su www.gtt.to.it/cms/avvisi-e-informazioni-di-servizio/torino-e-cintura/4816-manifestazione-podistica-tuttadritta-variazioni-linee-domenica-15-aprile FONTE: Comunicati stampa Città di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 apr 2018

Uno studio di fattibilità per la nuova ZTL

di Alberto Garbin

La Città di Torino affida alla società 5T Srl il compito di elaborare uno studio di fattibilità della Nuova Ztl che individui diversi possibili scenari di sviluppo e di gestione dei permessi di circolazione. Lo studio dovrà, a partire da un’analisi sulla attuale conformazione della Ztl Centrale e sulla base del modello di Nuova ZTL proposto dall'Amministrazione, definire alcuni scenari progettuali e i relativi modelli economici; inoltre, 5T avrà il compito di progettare il processo di registrazione, pagamento della sosta e controlli dei diritti d’accesso, nonché l’intera infrastruttura tecnologica che dovrà gestire la sosta con particolare attenzione ai sistemi di compensazione dei pagamenti. La deliberazione proposta oggi dalla sindaca e dall’assessora Lapietra identifica 5T Srl quale supporto specialistico in virtù del fatto che da molti anni la società svolge attività nel supporto al trasporto pubblico e nel monitoraggio dei flussi di traffico, grazie al supporto di avanzata tecnologia: sensoristica stradale, telecamere, controllo a distanza dei semafori e dei tabelloni informativi posti agli accessi principali della città. La società, inoltre, ha stipulato con l’Amministrazione comunale un contratto di servizio quinquennale, nel cui ambito viene inserito questo nuovo incarico. Lo studio di fattibilità è la fase di analisi di dettaglio di un percorso che prevede successivamente la sua condivisione con l’Amministrazione e la realizzazione e implementazione della piattaforma software che metterà in funzione il sistema risultato più adeguato alle aspettative. Dallo studio emergeranno anche le indicazioni riguardo le modalità di affidamento della realizzazione del sistema. “Questo incarico è parte di un percorso trasparente e partecipato che ci permetterà di scegliere il modello realizzativo più adeguato tra diversi possibili scenari alternativi - afferma l’assessora Maria Lapietra – che oltre a tutelare le esigenze dei residenti consenta una procedura semplice per chi si recherà in Ztl per lavoro, per acquisti o per piacere. Un modello che privilegerà modalità di spostamento sostenibili e un utilizzo ordinato degli spazi di sosta, valorizzando il tessuto economico e sociale del Centro cittadino e la sua attrattività”. Il percorso di studio della Nuova Ztl si inserisce nel progetto PonMetro 2014/2020, il Piano operativo nazionale per le Città metropolitane finanziato da fondi strutturali e di investimento europei (fondi Sie) che prevede un ambito d’intervento interamente dedicato alla mobilità sostenibile (Asse 2).

Leggi tutto    Commenti 0