Articolo
11 apr 2018

Due importanti incontri oggi a Roma per una fermata intermedia Alta Velocità Torino-Milano

di Mobilita Torino

Si è aperto uno spiraglio importante nella definizione di una fermata intermedia tra Milano e Torino sulla linea ad Alta velocità e che negli ultimi giorni aveva animato il dibattito tra amministrazioni locali che rivendicano la primogenitura della richiesta. Due gli incontri che si sono svolti a Roma al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ai quali ha partecipato l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco. Il Primo in mattinata con il capo di gabinetto del MIT Mauro  Bonaretti e dell’Ad di RFI Maurizio Gentile, promosso dal Senatore Luigi Bobba e dai sindaci di Santhià Angelo Cappuccio e di Carisio Pietro Pasquino. Il secondo nel pomeriggio con il Viceministro Riccardo Nencini,  il coordinatore dell’Associazione Identità Comune Tomas Carini sostenitrice del progetto “la porta del Canavese-Monferrato”, i sindaci di Chivasso Claudio Castello, di Gassino Paolo Cugini, di Bollengo Luigi Sergio Ricca, di Cavagnolo Andrea Gavazza (anche in rappresentanza dell’assessore regionale Gianna Pentenero), Marco Marocco Vicesindaco di Città Metropolitana, i parlamentari Francesca Bonomo, Davide Gariglio, Carlo Giacometto. In entrambe gli appuntamenti, RFI ha ribadito la disponibilità ad approfondire il tema partecipando a un tavolo tecnico, promosso da Regione Piemonte e che vedrà il supporto del Politecnico di Torino e il contributo dei territori che coinvolgono 5 province.  “A questo punto - ha affermato l’assessore Balocco – in esito all’analisi costi/benefici, è importante che l’eventuale scelta sulla localizzazione della fermata avvenga sulla base di criteri oggettivi che tengano conto degli aspetti tecnici e del reale bacino di utenza afferente a quella fermata, nonché le valutazioni commerciali dei gestori del servizio dell’Alta Velocità. Ringrazio tutti i soggetti che si sono attivati per raggiungere questo primo importante risultato.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 lug 2017

Infopoint Nord: nell’abbandono 14 anni dopo!

di Alessandro Graziano

L'Infopoint è una discarica, cade a pezzi il punto informativo della zona Nord „Inaugurato a marzo del 2003 come nuovo punto informativo della zona Nord di Torino, oggi è in uno spiacevole stato di abbandono. Oggi, a quattordici anni di distanza, l’InfoNord di corso Giulio Cesare è una struttura abbandonata al degrado tra rifiuti, furti e atti vandalici. Un altro pezzo storico delle Olimpiadi invernali del 2006 che ha perso la sua faccia. Dopo cinque-sei anni di attività lo  sportello informativo è diventato oggetto di interpellanze e ordini del giorno smettendo, però, di essere utilizzato come strumento a disposizione di tutti coloro che giungono in città passando dall'autostrada Torino-Milano. L'edificio è oramai depredato e distrutto, con controsoffitti crollati, arredi divelti e spazzatura ovunque. Degrado per il quartiere invece di elemento di integrazione e promozione turistica. Un'opportunità persa per le porte Nord di Torino, ingresso privilegiato dal milanese. L'edific“    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 gen 2017

Aumenti delle tariffe ferroviarie: ecco la proposta del Comune.

di Alberto Garbin

L'Amministrazione civica torinese è fermamente critica nei confronti degli aumenti annunciati. Per farvi fronte, la Giunta comunale si è già attivata per creare le condizioni affinché possa essere offerta al più presto, grazie ad Arenaways, una soluzione alternativa, a tariffe eque, per il servizio di trasporto pubblico su ferro tra le due città.L'interlocuzione con Arena rail e le associazioni dei pendolari, avviata già da alcuni mesi, sta portando a ottimi risultati. La compagnia alessandrina sta infatti seriamente pensando di rientrare sul mercato acquisendo le tracce del Frecciabianca di Trenitalia, in modo tale da offrire un servizio pendolari di qualità e a un costo accessibile per i lavoratori.

Leggi tutto    Commenti 0