Articolo
29 mar 2021

AEROPORTO TORINO | Entro il 2023 un collegamento ferroviario diretto tra Torino Porta Susa e Caselle

di Mobilita Torino

«La notizia dell’esclusione di Caselle dal piano nazionale strategico è certamente preoccupante per la scarsa attenzione che viene dedicata al nostro territorio, ma come Regione siamo comunque riusciti a trovare una copertura per assicurare in ogni modo un aeroporto accessibile come hanno le altre città metropolitane». Così l’assessore ai Trasporti e Infrastrutture della Regione Piemonte Marco Gabusi sul piano delle opere strategiche del Governo, che non vede la presenza di Torino. «Abbiamo infatti lavorato – prosegue l’assessore Gabusi – per migliorare la logistica dell’aeroporto di Caselle e abbiamo ottenuto 15 milioni di euro dall’Unione Europea per la realizzazione del collegamento ferroviario diretto tra la stazione di Torino Porta Susa e l’aeroporto Sandro Pertini. Si tratta di un contributo importante ottenuto grazie ad un lavoro di squadra interdirezionale, tutta regionale, che permette di proseguire speditamente e con maggior serenità nei lavori di una delle più importanti opere infrastrutturali per il nostro territorio. Da sempre sottolineo la strategicità di questo collegamento non solo per Torino e il Piemonte, ma per tutto il contesto logistico che, da un lato, punta verso l’Europa e, dall’altro, vuole intercettare e attirare qui i flussi di traffico europei». «Il collegamento ferroviario diretto – conclude l’assessore Gabusi – permetterà di sviluppare il potenziale dell’aeroporto connettendolo dal gennaio 2023 alla città e alla ferrovia connessa con la rete e con l’Alta Velocità

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 gen 2018

Porta Susa: ecco il cantiere dell’ingresso Sud

di Alessandro Graziano

Seppur con un anno di ritardo, il cantiere dell'ingresso Sud di Porta Susa avanza Sono di questa domenica le foto allegate nell'articolo che documentano la costruzione dei marciapiedi e del ponte di collegamento tra via Cavalli e corso Matteotti. Da questo ingresso della stazione sarà previsto uno scivolo pedonale, su modello di quello su piazza XVIII Dicembre e quindi verrà abbattuto l'antico muro in mattoni rossi che attualmente delimita parzialmente l'area. Inoltre sembra verrà creata una nuova rotonda su corso Matteotti per permettere la fluidificazione del traffico e più direzioni viarie.    

Leggi tutto    Commenti 0