Articolo
14 nov 2017

Questa domenica 1000 nuovi alberi per Torino

di Alessandro Graziano

Questa domenica i Cittadini si prenderanno cura della Città di Torino coadiuvati dall'amministrazione. Domenica 19 novembre 2017,  per celebrare la Giornata Nazionale dell’Albero fissata dalla Legge 10/2013 il 21 novembre di ogni anno, verranno piantati dai cittadini 600 nuovi alberi in collaborazione con i tecnici del Comune e il gruppo Badili Badola Guerrilla Gardening (Official) Turin. Appuntamento alle ore 10 e fino alle ore 13 di fronte al termovalorizzatore del Gerbido, in via Paolo Gorini 50. “Creare un bosco di mille alberi davanti all’inceneritore ha un forte valore simbolico – ha affermato l’assessore all’Ambiente e al Verde Alberto Unia – gli alberi rappresentano il futuro mentre bruciare i rifiuti è una traccia del passato, da superare gradualmente sostituendo a questo impianto già obsoleto un moderno impianto di riciclo inserito nel sistema virtuoso dell’economia circolare”. Qualche appunto all'assessore sul nome giusto del sistema di trattamento dei rifiuti lo si deve fare: trattasi di un termovalorizzatore gestito da Iren. Questo è il terzo passo di Mille Alberi Torino, e segue gli appuntamenti del 21 novembre 2016, in Circoscrizione 6 (lungo Stura Lazio), e del 14 maggio 2017, in Circoscrizione 8 (via Zino Zini). Il progetto, promosso dalla sindaca di Torino Chiara Appendino e dall’assessore all’Ambiente Alberto Unia, prevede la piantumazione partecipata nei prossimi cinque anni di molti nuovi alberi in tutte le Circoscrizioni della Città.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2017

Buche per le strade: ecco il campo da golf Aurora!

di Alessandro Graziano

Condividiamo con voi utenti alcune foto dello stato del manto stradale nel quartiere Aurora. Tralasciando i  corsi principali  la situazione della manutenzione ordinaria del manto bituminoso nelle strade secondarie è assolutamente pessima. La via Cigna particolarmente trafficata e percorsa da molti bus in alcuni tratti ha delle buche profonde alcuni centimetri. Lo stesso dicasi per le strade del quartiere Valdocco. Buche che sono pericolose in primis per pedoni e ciclisti, poi rovinano e danneggiano auto e mezzi pubblici. Un campo da golf potremmo dire, vista l'abbondanza di buche, avvallamenti e manto stradale rovinato! L'amministrazione comunale da questo inverno ad oggi sembra assente sul tema della manutenzione, gravisssima mancanza. Di qualche giorno fa è la chiusura parziale del cavalcavia di Corso Grosseto. Chiediamo attenzione ai beni pubblici  da parte dell'amministrazione, con una vera programmazione degli interventi, ovviamente a seconda dell'importanza e del flusso veicolare di quella arteria stradale. Presto nuovi reportage!

Leggi tutto    Commenti 0