Articolo
12 set 2017

Domeniche per la sostenibilità, stop alle auto nella ZTL centrale

di Mobilita Torino

Lo stop al traffico previsto durante le “Domeniche per la sostenibilità”, in calendario una volta al mese a partire dal prossimo 17 settembre, riguarderà la Ztl Centrale e alcune altre aree della città definite volta per volta insieme alle Circoscrizioni.  “Stiamo pensando di rilanciare il significato di questa iniziativa – dichiarano gli assessori alla Viabilità e all’Ambiente, Maria Lapietra e Alberto Unia – per promuovere la sensibilizzazione sui temi ambientali e, al contempo, ridurre i disagi ai cittadini. Per questo, l’Amministrazione comunale ha deciso di limitare il traffico esclusivamente nella Ztl Centrale e di collaborare con le Circoscrizioni nell’organizzazione di eventi ed aree pedonali per rendere, in tutta la città, le Domeniche per la sostenibilità ambientale un momento di aggregazione e partecipazione. Contiamo così di accrescere nella cittadinanza la consapevolezza della necessità di ridurre l’inquinamento e favorire la propensione all’utilizzo di mezzi di trasporto più sostenibili”. La Domenica per la sostenibilità prevista per il 5 novembre è stata rinviata al 26 novembre per farla coincidere con la Settimana europea dei rifiuti.Gli assessori annunciano inoltre che a breve incontreranno le associazioni di categoria per sentire le loro esigenze da considerare nella calendarizzazione dell’iniziativa per tutto il 2018.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 set 2017

Linea ferroviaria Torino-Ceres, confermato il cronoprogramma dei lavori

di Mobilita Torino

Il progetto esecutivo del collegamento ferroviario della linea Torino Ceres è stato oggetto di un’articolata presentazione avvenuta ieri pomeriggio durante i lavori della Commissione Trasporti, riunita in seduta congiunta con la Commissione Ambiente. L’architetto Sergio Manto della SCR Piemonte (la società appaltante controllata dalla Regione Piemonte) ha illustrato ai Consiglieri comunali le caratteristiche dell’opera, alla presenza degli assessori Maria Lapietra e Alberto Unia, del sindaco di Venaria, Roberto Falcone, e del presidente della Circoscrizione 5, Marco Novello. L’opera, finanziata con 175 milioni di euro (CIPE e Regione Piemonte), prevede un intervento sotterraneo lungo corso Grosseto per 2,7 km nel tratto dal cavalcavia di corso Grosseto alla stazione Rebaudengo del parco Sempione. Tre anni è la durata preventivata del cantiere per l’esecuzione dei lavori, suddivisi in cinque frazioni, della durata complessiva di 34 mesi.E’ confermato l’imminente avvio dei lavori di demolizione del cavalcavia; i tecnici di SCR hanno precisato che la parte del viadotto su corso Potenza (ramo Potenza-Grosseto) sarà abbattuto in una fase avanzata dei lavori. Al proposito l’assessore alla Viabilità Lapietra ha chiesto alla società appaltante la presa in carico di quella parte del cavalcavia: “La giunta aveva chiesto l’intera demolizione del cavalcavia e non una demolizione per fasi”.Più in generale, Lapietra ha definito fondamentale per la viabilità della zona il completamento dei lavori in corso Venezia, asse in grado di fluidificare il traffico veicolare dell’area.Tra le novità emerse durante la presentazione del progetto è stata evidenziata, nella sistemazione in superficie di largo Grosseto, la modifica dell’incrocio semaforizzato con l’inserimento nell’area di alcune nuove fermate di GTT, le modifiche al tracciato dei tram e dei parcheggi.E’ previsto inoltre l’abbattimento di verde esistente nella misura di 111 unità, compensate dalla posa di 90 nuovi impianti, 38 ripristini e 9 sostituzioni. I valori di compensazione ammontano a circa 120mila euro.L’opera genererà circa 580.000 metri cubi di materiale dai lavori di scavo per i quali sono previsti innumerevoli siti di destinazione.Molte gli interventi dei Consiglieri e dei rappresentanti istituzionali. Al termine della Commissione, il presidente Damiano Carretto ha commentato: “Questo è il primo appuntamento sul progetto esecutivo del collegamento Torino-Ceres; un progetto che non convince e che presenta moltissime criticità da approfondire nei prossimi mesi”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 set 2017

EXTRA.MOVE: la nuova app per il trasporto extraurbano in provincia di Torino

di Mobilita Torino

Da oggi è disponibile gratuitamente  su Google Play e sull’App Store di Apple la nuova applicazione Extra.Move di Extra.TO dedicata al trasporto pubblico a Torino e in provincia. Extramove è un app di route-planning in grado di suggerire soluzioni di percorso sia nell’area urbana, ma soprattutto nell’area extraurbana di Torino. L’utente ha la possibilità di scegliere con quale mezzo di trasporto muoversi per completare il suo tragitto perché l’ app è completa di: LINEE ORARI PERCORSI TRIP- PLANNER MAPPE Studiata per una visualizzazione ottimale su smartphone e tablet è funzionante sia con il sistema operativo Android sia con iOS.  Extra.Move completa così l'offerta di infomobilità e garantisce un continuo supporto in tempo reale per la programmazione dei propri trasferimenti con i mezzi pubblici anche in tutta la provincia. Le informazioni relative alle posizioni dei mezzi di Extra.To sono in tempo reale per sapere con precisione gli eventuali minuti di ritardo o anticipo alle fermate. Gabriele Bonfanti Presidente di Extra.To “Siamo contenti di poter fornire un nuovo servizio tecnologicamente avanzato agli utenti del consorzio Extra.To. Questa nuova realizzazione conferma la validità della collaborazione tra le aziende pubbliche e private”. Giuseppe Proto Vice Presidente esecutivo Extra.To “Questa app colma un gap importante per gli utenti del servizio extraurbano in quanto consente, con un solo strumento, la programmazione del viaggio a partire da qualunque punto della rete Extra.To, compreso il capoluogo. E’ stata sviluppata in tempi brevi a conferma delle capacità di risposta del consorzio alle nuove esigenze dei clienti”.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 set 2017

Torino aderisce alla “Settimana Europea della Mobilità sostenibile”

di Mobilita Torino

Via libera questa mattina dalla Giunta comunale all’adesione della Città di Torino alla “Settimana Europea della Mobilità Sostenibile” e al calendario di appuntamenti e iniziative dedicate quest’anno al tema del trasporto condiviso e a basso o nullo impatto ambientale, che si svolgeranno nel capoluogo piemontese tra il 16 e il 22 settembre. Per sette giorni, in città, spazio a biciclettate e a passeggiate, a convegni, focus e seminari che uniscono cicloturismo ad arte e gastronomia, ad incontri per spiegare l’utilizzo dei big data allo scopo di predisporre nuove soluzioni innovative di mobilità, per parlare di accessibilità, buone pratiche e mobilità elettrica, presentare nuovi percorsi e piste ciclabili e servizi come le colonnine di ricarica per auto elettriche aperte al pubblico di Route 220 in piazza Castello, l’App MYTAXI e altro ancora. Inoltre, il 17 settembre, sarà istituita una domenica ecologica con blocco del traffico motorizzato privato dalle 10 alle 18 su tutto il territorio cittadino. Insomma, sarà una “Settimana” che proporrà un ricco programma di eventi con l’obiettivo di far conoscere e promuovere soluzioni di “mobilità pulita, condivisa e intelligente", modalità che possono concretamente contribuire a migliorare la qualità della vita in città. “Muoversi a piedi, in bicicletta e con i mezzi pubblici fa bene all’ambiente e alla nostra salute. Tuttavia - spiega l’assessora alla Viabilità, Maria Lapietra - se si prende la buona abitudine di viaggiare con altre persone, riducendo così il numero dei veicoli in circolazione lungo le strade cittadine, anche l’auto “condivisa” può risultare una scelta di mobilità intelligente e sostenibile.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 set 2017

Centro commerciale Mondo Juve: apertura giovedì

di Alessandro Graziano

Aprirà giovedì 7 settembre Mondojuve, lo shopping center più grande del Piemonte, situato nell’area compresa tra i Comuni di Vinovo e Nichelino  Sarà uno dei parchi commerciali più grandi d’Italia e tra i più all’avanguardia in Europa per quanto riguarda il concept progettuale, l’attenzione all’eco-sostenibilità e allo sviluppo della viabilità urbana. Mondojuve è completamente immerso in un’area verde di 80.000 mq a due passi dal Parco Naturale Regionale e dalla Reggia di Stupinigi. A settembre inaugurerà il primo lotto della struttura con l’ipermercato a insegna Bennet, la piazza antistante caratterizzata da ampi spazi verdi, strutture di servizio e parcheggi. Al suo interno inoltre la galleria con numerosi marchi, aree dedicate alla ristorazione e all’intrattenimento. Importante anche la ricaduta occupazione sul territorio: saranno circa 1.000 i posti di lavoro, compreso l’indotto, creati dal progetto tra addetti alla costruzione e personale all’interno all’area commerciale, con un potenziale bacino di utenza di oltre un milione di residenti nelle aree limitrofe in grado davvero di contribuire allo sviluppo e al rilancio economico del territorio. All’interno di MondoJuve c’è spazio per un ipermercato, 100 negozi al dettaglio, medie superfici, area “food court” e “kids zone”, ovvero aree destinate al divertimento dei più piccoli. Per arrivare a questo nuovo parco commerciale, occorre accedere tramite la tangenziale sud di Torino in territorio di Nichelino a mezzo dello svincolo Debouchè, oppure raverso la viabilità storica che conduce da Torino alla palazzina di caccia di Stupinigi (S.S. n. 23) e da questa al Centro storico di Vinovo (S.P. 143). Contestualmente alla costruzione del nuovo parco commerciale, sono state realizzate opere per garantire la viabilità e potenziate infrastrutture già esistenti. Inclusa, una pista ciclabile che collega MondoJuve con il Parco della vicinissima palazzina di Caccia di Stupinigi, patrimonio dell’Unesco.       per info e contatti www.mondojuve.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 set 2017

L’aeroporto di Torino torna ad accogliere i bambini e i ragazzi con “Aeroporto a Porte Aperte”

di Mobilita Torino

Torna "Aeroporto a Porte Aperte", l'iniziativa tanto attesa in cui l'Aeroporto di Torino si apre al pubblico delle famiglie per far scoprire ai bambini tutti i segreti dell'aeroporto. L'evento, che si terrà il 9 e 10 settembre, offre l'occasione di conoscere meglio il funzionamento dell'aeroporto: sarà possibile osservare da vicino gli aerei, osservare i rapaci del servizio di Falconeria e vedere come lavorano i Vigili del Fuoco e le unità cinofile della Guardia di Finanza. In mostra anche i piccoli velivoli per l'addestramento degli studenti della scuola di volo. Due le novità di quest'anno: grazie alla collaborazione con  Leonardo, la visita comprenderà il padiglione dello stabilimento di Caselle che si affaccia sulla pista, dove verranno mostrati alcuni velivoli storici e infine, il percorso terminerà nella Sala Imbarchi dell'Atrio Partenze, un'area completamente rinnovata con tanti nuovi negozi e punti ristoro, per vivere un'esperienza da veri passeggeri. Le iscrizioni ad "Aeroporto a Porte Aperte" potranno essere effettuate esclusivamente online nella sezione dedicata del sito www.aeroportoditorino.it a partire da martedì 5 settembre alle ore 12.00. I posti sono limitati e si esauriscono molto velocemente. L'evento è dedicato ai bambini e ai ragazzi minorenni accompagnati da un adulto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 ago 2017

Metropolitana linea 2, affidato l’incarico per la progettazione preliminare

di Roberto Lentini

Come vi avevamo gia anticipato in quest'articolo oggi è stato aggiudicato l'incarico per l'affidamento del progetto preliminare relativo alla linea 2 della metropolitana di Torino. L'incarico è stato aggiudicato  alla società di progettazione delle ferrovie francesi Systra che già nella prima selezione del 3 luglio era risultata la prima con il punteggio di 60,893, L'impresa vincitrice si era impegnhata a ridurre i tempi per la progettazione in nove mesi invece che 12 offrendo altresì un ribasso del 50% rispetto alla base d'asta di 6,7 milioni. Da oggi ci saranno 35 giorni per la presentazione di ricorsi, al termine dei quali si potrà procedere all'eventuale assegnazione definitiva. Il prossimo step sarà il 4 settembre in cui verranno convocati i parlamentari piemontesi, i capigruppo della Città metropolitana e i capigruppo del Consiglio comunale “per illustrare il percorso e condividere i passi necessari per la realizzazione del progetto preliminare e la proposta di modifica del decreto interministeriale“. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Torino, linea 2 Metropolitana linea 2, un tour de force per non perdere i finanziamenti La metro che verrà: tutti i dettagli della linea 2 Metropolitana Linea 2, mercoledi verrà affidato l’incarico per la progettazione  

Leggi tutto    Commenti 0