Articolo
05 dic 2017

Prossima fermata Nichelino: il futuro della linea 4

di Alessandro Graziano

Pur essendo alle porte di Torino, Nichelino risulta mal collegata dai trasporti pubblici L’amministrazione comunale pensa soprattutto  al collegamento con la Palazzina di Caccia di Stupinigi, con l’obiettivo di farne un competitor della Reggia di Venaria.Approfittando delle recente approvazione della variante di Borgaretto da parte della Città Metropolitana, il sindaco di Nichelino Giampiero Tolardo punta a far prolungare di un paio di chilometri il capolinea del tram 4, che oggi si ferma al fondo di corso Unione Sovietica. In questo modo, si arriverebbe fino ai poderi settecenteschi che fanno da preludio alla Palazzina. Un progetto importante e anche costoso, per il quale servono più di due milioni di euro. Il primo cittadino da qualche giorno ha iniziato un tavolo con l’Agenzia della Mobilità in Piemonte per valutare meglio tempi (si parla di due anni e mezzo o tre) e costi della realizzazione. Nel breve periodo, però, Tolardo avrebbe individuato una soluzione: creare una navetta che possa fare avanti e indietro tra il capolinea del 4 e la Palazzina di Stupinigi, un servizio che inizialmente potrebbe essere effettuato nei weekend e nei giorni di festa, ma che venga incontro alle esigenze dei turisti. Per trovare le risorse necessarie, il sindaco sarebbe già in contatto con alcune fondazioni bancarie, con i comuni vicini e l’Ente Parco di Stupinigi. Per fare fronte comune e adottare una strategia di ampio respiro per un rilancio in grande stile della Palazzina di Caccia. Insomma non solo metropolitana nel futuro di Torino, ma un sistema integrato ed efficiente di trasporti, dove il tram 4 diventa asse portante nord-sud!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 lug 2017

Linea 10: per tutta l’estate gestita con bus

di Alessandro Graziano

Da ieri 17 Luglio al 2 settembre 2017 la linea tranviaria 10 verrà gestita con bus invece che con tram. Ciò per lavori di manutenzione sulla rete tranviaria. Ogni anno da fine luglio e fine agosto la linea 10 è una di quelle che viene sostituita da bus vista la minore affluenza di utenti. Ricordiamo che il 10 è già bus dal Rondò della Forca fino al capolinea Nord. In un prossimo futuro sarebbe auspicabile una riconnessione con un'unica linea tranviaria per tutto il percorso del 10 senza avere più la navetta 10 per via Massari e quindi scomodi trasbordi di utenti da un mezzo all'altro con elevati tempi di percorrenza. L'idea sarebbe di trasformare la linea 10 come la linea 4, veloce, pratica e frequente! Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Torino i nostri canali:  Sito internet: http://torino.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaTO/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1884182511904360/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaTO

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 giu 2017

Linee tranviarie 4 e 15: variazioni percorso!

di Alessandro Graziano

     Lo sciopero nazionale di 4 ore previsto per lunedì 26 giugno è stato differito a data da destinarsi, a seguito di Ordinanza del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Pertanto, durante l'intera giornata di lunedì 26 giugno, tutti i mezzi pubblici saranno regolari.        A seguito dell'esecuzione di lavori di scavo sulla sede binari di via XX Settembre in corrispondenza del civico 48 e di lavori di riasfaltatura della sede binari di corso Re Umberto tra corso Stati Uniti e corso Matteotti, da lunedì 26 a venerdì 30 giugno le linee tranviarie 4 e 15 saranno deviate come di seguito descritto. Linea 4. Solo in direzione Falchera: da via Sacchi deviata in corso Vittorio Emanuele II, via Accademia Albertina, via Rossini, corso Regina Margherita, corso Giulio Cesare, percorso normale. Linea 15. Solo in direzione piazza Coriolano: da corso Einaudi deviata in corso Duca degli Abruzzi, corso Vinzaglio, via Cernaia, via Pietro Micca, percorso normale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2017

Estate: tempo di manutenzione per tranvie GTT

di Alessandro Graziano

Con il finire delle scuole e l'inizio dell'estate 2017 iniziano i lavori di manutenzione su molte sedi tranviarie Come previsto da cronopragramma di manutenzione ordinaria, GTT già a partire dal 10 Giugno ha cominciato in maniera sistematica e organizzata i lavori sulle sedi tranviarie maggiormente percorse da tram o di interscambio. Sedi che vedono un'usura delle rotaia maggiore, dovuta al passaggi di molti mezzi e alle continue frenate. In particolare fino a fine Agosto ecco i cantieri previsti:  LAVORI GTT - sino al 23 giugno lavori in corso Unione Sovietica ang. piazza Caio Mario e in piazza Caio Mario - sino al 30 giugno lavori di risanamento sede tranviaria in via Madama Cristina tra corso Vittorio Emanuele e via Berthollet - dal 3 luglio all'11 agosto rinnovo binari in piazza Campanella - dal 3 luglio al 14 luglio rinnovo scambio in corso tassoni ang. via N.Fabrizi - dal 17 luglio al 31 agosto lavori di rinnovo binari in piazza Statuto e in piazza Solferino - sino al 7 luglio lavori in via XX Settembre ang. corso Matteotti e via Bertola e in corso Re Umberto tra corso Stati Uniti e corso Matteotti - dal 26 giugno al 29 luglio lavori in lungo Dora Firenze ang. corso Verona

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 apr 2017

Novità per corso Venezia: apertura entro l’estate!

di Alessandro Graziano

La rimodulazione della ex sede del passante ferroviario in corso Venezia, tra piazza Baldissera e via Breglio, potrebbe essere completata per l'estate 2017, quindi entro pochi mesi. I tecnici della Città lo hanno riferito ai consiglieri della commissione urbanistica, presieduta da Damiano Carretto, che si sono recati in questi giorni in sopralluogo al cantiere, nei pressi di piazza Baldissera. Nel progetto inoltre nuovi percorsi ciclabili, alberature, disposizione di nuovi parcheggi e collocazione di future fermate di autobus. Dagli uffici tecnici è anche stato annunciato il ripristino del collegamento tranviario tra via Cecchi e via Stradella della linea 10, con la realizzazione di una sede di binari sulla rotonda di piazza Baldissera. Soluzione, questa, che prevede un attraversamento rapido dei convogli, grazie ad un impianto semaforico che garantisce sempre via libera ai tram. Quindi in brevi tempi potremmo rivedere l'intera linea tranviaria 10 senza l'attuale segmentazione con bus dalla stazione XVIII Dicembre al capolinea nord. Vi terremo aggiornati!     foto e novità dalla pagina facebook di CittAgorà - Periodico del Consiglio comunale di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mar 2017

10 tram per Torino posson bastare?

di Alessandro Graziano

Dieci nuovi tram entreranno in servizio a Torino a seguito dell'investimento messo a disposizione dalla Regione Piemonte su fondi del Ministero dei Trasporti. Sulle note di una famosa canzone di Battisti, ci chiediamo se 10 nuovi tram per Torino posson bastare per migliore il servizio di TPL e ripristinare linnee importanti quale il 10 o il 18. Il totale dell'investimento sarà  circa 27 milioni di euro che saranno coperti in cofinanziamento tra la Regione stessa e Gtt. Ognuna delle parti contribuirà quindi per circa 13,5 milioni. A questo scopo, nel CdA Gtt di lunedì prossimo sarà discussa una delibera per l'avvio di una gara vincolata al reperimento dei fondi. I nuovi mezzi saranno monodirezionali, dovranno avere una lunghezza di poco superiore ai 25 metri e dovranno essere in grado di trasportare circa 150 passeggeri. Per Maria La Pietra, assessore ai Trasporti, le vetture potrebbero essere utilizzate «per sostituire i tram in funzione sulla linea 13, oppure per ripristinare linee oggi servite da bus come il 18». In ogni caso la scelta definitiva spetta alla giunta Appendino, ma secondo l’assessora «si migliorerà l’accessibilità delle linee tranviarie». Il parco tram di Torino così supererà le 200 unità e comprende anche vetture della serie 5000, che risalgono agli Anni 90, e alcuni tram storici, quelli verdi. Walter Ceresa, presidente e AD di Gtt: «Si tratta di una risposta importante alle richieste dei cittadini e un contributo significativo anche alla lotta all’inquinamento».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 ago 2016

Foto | Si muove il cantiere di Piazza Baldissera

di Alessandro Graziano

Sono cominciati già dall'inizio del mese di agosto i lavori di cantierizzazione di piazza Generale Baldissera, la rotonda che connette Corso Principe Oddone con via Cecchi, corso Vigevano, via Stradella e corso Mortara. Prima che il passante ferroviario fosse interrato la rotonda era costituita da uno svincolo circolare. Con l'abbattimento dei viadotti è rimasto al centro un cumulo di sterpaglie e terra con i raccordi tranviari della linea 10. Il progetto attuale prevede la risistemazione della piazza che diverrà uno slargo con regolazione semaforica, un nuovo innesto con corso Vigevano, nuove aiole verdi. Non è chiaro se e quando il percorso tranviario del 10 verrà ripristinato come si era detto anni fa nel progetto originario. Il progetto adesso cantierizzato prevede il raccordo con corso Venezia attualmente diviso in più tronconi dall'ex trincea ferroviaria e l'abbattimento del ponte di via Stradella.

Leggi tutto    Commenti 0