Articolo
12 dic 2017

Attenzione allo Sciopero GTT di domani 13 Dicembre

di Alessandro Graziano

Nella giornata di mercoledì 13 dicembre 2017 è previsto uno sciopero, della durata di 24 ore, proclamato rispettivamente dalle OO.SS. Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e dalle OO.SS. Faisa-Cisal e Fast- Confsal. IL SERVIZIO SARÀ COMUNQUE GARANTITO NELLE SEGUENTI FASCE ORARIE: Servizio urbano e suburbano della Città di Torino: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00 Metropolitana: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00 Autolinee extraurbane: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30 sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30 Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito. Lo sciopero potrà avere ripercussioni anche sull'operatività dei Centri di Servizi al Cliente e sui diversi servizi gestiti da GTT, con conseguenti possibili disagi per la clientela.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 dic 2017

Parcheggio Lingotto gratuito per gli abbonati GTT

di Alberto Garbin

I possessori di un abbonamento mensile o annuale alla rete di trasporto pubblico di GTT potranno, a partire dal prossimo anno, sostare gratuitamente all’interno del parcheggio pubblico del Lingotto, dal lunedì al venerdì.Sono 650 i posti che la Città ha chiesto alla società Lingotto S.p.A., gestore del parcheggio, da dedicare ai cittadini che utilizzano regolarmente il trasporto pubblico, a fronte di una riduzione del 30% del canone concessorio.Con questo accordo l’Amministrazione comunale intende favorire nuove abitudini negli utenti che, usufruendo della possibilità della sosta gratuita, una volta raggiunto il Lingotto in auto potranno poi spostarsi all’interno della città con i mezzi pubblici, realizzando così un importante parcheggio di interscambio.Gli abbonati che vorranno usufruire di questa agevolazione dovranno farsi abilitare direttamente alla cassa del parcheggio la tessera BIP, che consentirà loro di entrare e uscire dalla struttura.Se i risultati della sperimentazione - che partirà ai primi di febbraio e avrà la durata di un anno - saranno positivi, l’intesa potrà essere confermata.   FONTE: Comunicati Stampa Città di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 dic 2017

Collegamenti diretti anche sabato da Torino a Modane a partire dal 10 dicembre

di Mobilita Torino

Servizio della linea SFM3 Torino-Bardonecchia prolungato fino a Modane anche il sabato, a partire da domenica 10 Dicembre. Salgono così a ventidue i collegamenti del fine settimana, effettuati da Trenitalia su richiesta dall’Agenzia Mobilità Piemontese, che collegheranno direttamente Modane a Torino via Bardonecchia (e viceversa) con fermate intermedie a Grugliasco, Collegno, Alpignano, Rosta, Avigliana, S. Antonino Vaie, Bussoleno, P.C. Meana, Chiomonte, Salbertrand, Oulx Ce.Cl.Ses., Beaulard e Bardonecchia. Dodici treni (sei coppie) il sabato e dieci (5 coppie) la domenica e festivi che da Torino proseguono fino a Modane, consentendo agli sciatori francesi di raggiungere le piste della Val di Susa (e viceversa).  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 nov 2017

Nel 2018 torneranno Valentino e Valentina

di Alberto Garbin

Ebbene sì, dal prossimo anno i due battelli Valentino e Valentina torneranno a navigare le acque del po. Non saranno ovviamente gli stessi battelli andati distrutti durante l'alluvione di un anno fa, bensì due completamente nuovi ed elettrici. Infatti grazie al programma VenTo (la pista ciclabile che collegherà Torino a Venezia) che ha ricevuto un finanziamento di 91 milioni di euro, si potrà destinare una parte di quei fondi all'acquisto delle due nuove imbarcazioni. E proprio in questa ottica si configura l’utilizzo di mezzi elettrici come le due nuove imbarcazioni. I battelli Valentino e Valentina potranno rappresentare una nuova opportunità di turismo. L’obiettivo del Comune e di Gtt è quello di spingere anche il turismo lungo le sponde del fiume, proponendo tour e un nuovo servizio di noleggio barche. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 nov 2017

O bike: il bike sharing ocra sbarca a Torino

di Alessandro Graziano

oBike" sbarca in Italia: il servizio di bike sharing debutta domani a Torino con 500 biciclette arancioni Non si arresta il busines del bike sharing: o bike arriva a Torino con 500 bici, che diventeranno 5mila entro fine anno, per un risparmio energetico, come prevede la società che le gestisce, fino a 1,5 tonnellate di C02 al giorno. La start-up, con sede a Singapore, è stata la prima a introdurre, a gennaio, il bike sharing a flusso libero (free floating) nel sud-est asiatico. È operativa in oltre 40 città in 15 nazioni e a novembre avvierà il servizio in altri 9 Paesi. Il biker urbano può parcheggiare la bicicletta in qualsiasi punto della città, senza essere obbligato ad agganciarla alle colonnine di una stazione, come invece accade per ToBike ( che pure ha costi di utilizzo minori e una flotta grandissima). Un servizio analogo è partito da un paio di settimane con le biciclette gialle di Gobee.bike.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2017

Sciopero di 24 ore dei mezzi pubblici a Torino lunedì 20 novembre

di Alberto Garbin

Lunedì 20 novembre 2017 è stato indetto uno sciopero di 24 proclamato dalle organizzazioni sindacali Filt-Cigl, Fit-Cisl, Uiltrasporti, a cui aderiscono anche le organizzazioni sindacali Faisa-Cisal e Fast-Confsal. Il servizio verrà garantito nelle seguenti fasce orarie: urbano, suburbano e metropolitana: dalle ore 6 alle 9 e dalle 12 alle 15. Autolinee extraurbane e servizio ferroviario: da inizio servizio alle ore 8 e dalle 14.30 alle ore 17.30  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 nov 2017

BikeTowork: Bici in spalla per andar a lavoro!

di Alessandro Graziano

Saranno più numerosi i lavoratori che prenderanno la bici per spostarsi da casa verso il posto di lavoro con il progetto biketowork E' infatti l’obiettivo della campagna Torino bikeTOwork 2017 partita ieri, sarà proprio quello di mettere in bici maggior numero possibile di dipendenti e di studenti . Il concorso, avviato nel 2016 con la partecipazione di FIAB, è finanziato quest’anno nell’ambito del progetto SETA – programma Horizon2020 – di cui è partner la Città di Torino, e sostenuto da Regione Piemonte, Città metropolitana di Torino, Università di Torino, Politecnico di Torino, 5T e Torino Wireless. Si tratta di un progetto di ricerca, che mira a creare una tecnologia ed una metodologia per una mobilità intelligente e sostenibile nelle aree metropolitane, basata su dati raccolti in tempo reale su larga scala. L’intento è di fornire servizi ottimali ai cittadini e alle imprese per supportare una mobilità sicura, efficace e sostenibile. Per le Amministrazioni, è l’occasione per una migliore comprensione dei bisogni dei cittadini e per studiare le abitudini di mobilità, sperimentare azioni migliorative e ri-pianificare la mobilità a partire da dati aggiornati e reali. La ricca partnership vede protagonisti 3 istituti di ricerca, 1 industria, 5 SMEs e 3 città pilota ovvero Torino, Birmingham, Santander. Trattandosi di un progetto di ricerca, la cooperazione dei cittadini, e il monitoraggio in tempo reale degli spostamenti, saranno fondamentali per arrivare, attraverso passaggi successivi, alla perennizzazione di strumenti utili per le PA, e per la partecipazione dei cittadini stessi alla costruzione di servizi di mobilità. Tra il 6 novembre e il 31 dicembre, grazie alla piattaforma messa a disposizione dal progetto, tutte le organizzazioni pubbliche e private possono iscriversi alla competizione, e invitare i loro dipendenti a registrarsi e a scaricare l’App Seta Tracking. L’App registrerà attraverso lo smartphone i minuti totalizzati per spostamento per mezzo, le calorie “bruciate” e tutti i tracciati compiuti da ogni singolo partecipante, che abbiano una durata di almeno 5 minuti continuativi, in qualunque giorno della settimana, in qualunque luogo. Ci si potrà iscrivere anche a sfida iniziata, fino al 30 dicembre. Enti e aziende saranno divisi in sei categorie dimensionali, e vinceranno le prime classificate in ogni categoria, sulla base della partecipazione innescata (la maggior percentuale di dipendenti pedalatori coinvolti, studenti nel caso dei poli universitari) e del numero di minuti totalizzati negli spostamenti in bicicletta casa-lavoro o casa-scuola.

Leggi tutto    Commenti 0