Articolo
24 lug 2020

Dal 27 luglio al 31 agosto servizio metro limitato da Fermi a Porta Nuova

di Mobilita Torino

A partire da lunedì 27 luglio e fino a lunedì 31 agosto, il servizio della Metropolitana da Porta Nuova a Lingotto verrà sospeso per permettere il collegamento della tratta “Fermi-Lingotto” con la tratta “Lingotto-Bengasi” in fase di costruzione. I lavori che verranno svolti in galleria consistono nell’integrazione del sistema tra le due tratte: tra gli interventi principali la posa delle vie di corsa, delle correnti forti necessarie per l’alimentazione dei treni, delle correnti deboli e la posa del “tappetino” che funge da interfaccia tra il treno e il sistema per consentire la guida automatica dei veicoli. Proseguono in contemporanea i lavori nelle stazioni dove sono in corso di ultimazione le finiture con la posa dei pavimenti. Da metà agosto fino a metà novembre inizierà il montaggio delle porte di banchina. Si prevede che i lavori di costruzione del prolungamento a Bengasi termineranno nel mese di gennaio 2021 con l’avvio del servizio ad aprile 2021. La sospensione della tratta viene effettuata durante il mese di agosto in modo da limitare il disagio agli utenti e permettere una migliore gestione del servizio di superficie. Nella tratta Lingotto – Porta Nuova, in sostituzione della Metropolitana, sarà possibile viaggiare con le linee bus 1 e 35 che saranno appositamente prolungate per consentire ai passeggeri l’interscambio con la metro: da piazza Carducci proseguono per via Nizza, corso Vittorio Emanuele II, piazza Carlo Felice e ritorno. Effettuano le fermate presenti su via Nizza in corrispondenza delle stazioni metro Dante, Nizza e Marconi e la fermata di corso Vittorio Emanuele II davanti alla stazione di Porta Nuova FS. Entrambe le linee, servite con autobus lunghi, saranno potenziate e garantiranno sull’asse di via Nizza un passaggio ogni 7 minuti. Rimane regolare il servizio della Metropolitana da Fermi a Porta Nuova con il seguente orario: lunedì 5.30 – 22.00 (ultima partenza da Fermi 21.30 e da Porta Nuova 21.45); martedì-sabato 5.30 – 00.30 (ultima partenza da Fermi 00.00 e da Porta Nuova 00.15); domenica e festivi 7.00 – 00.30 (ultima partenza da Fermi 00.00 e da Porta Nuova 00.15).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 lug 2020

KLM Royal Dutch Airlines riattiverà dal 3 agosto i voli da e per Torino

di Mobilita Torino

KLM Royal Dutch Airlines riattiverà dal 3 agosto i voli da e per Torino, collegando il capoluogo piemontese ad Amsterdam Schiphol tutti i giorni della settimana. “I nostri clienti vogliono ritornare a viaggiare di nuovo. Stiamo quindi espandendo il network gradualmente e, con tutte le misure sanitarie adottate a bordo e a terra, lo stiamo facendo nel modo più sicuro possibile”, afferma il presidente e CEO di KLM, Pieter Elbers. “Ritornare a volare a Torino è per noi motivo di grande orgoglio e conferma l’importanza del Piemonte per il Gruppo Air France-KLM. Nelle ultime settimane abbiamo messo in campo tutte le misure necessarie per volare in sicurezza e siamo ora pronti a ripartire”, dichiara Stefan Vanovermeir, Direttore Generale Air France-KLM East Mediterranean. “Il riavvio delle operazioni di KLM sullo scalo di Torino è un segnale molto importante, che conferma come la ripresa dell’offerta voli stia interessando sempre più anche il comparto internazionale. Essere nuovamente collegati con un hub strategico come Amsterdam Schiphol consente infatti al nostro bacino di riferimento di poter volare verso il resto del mondo, grazie all’ampia gamma di destinazioni offerte dal Gruppo Air France-KLM. Inoltre, il fatto che il collegamento sia operato con 7 frequenze settimanali sin da subito rappresenta un valore aggiunto in termini di offerta, sia per i passeggeri che scelgono di volare da Torino via hub verso altre mete, sia per i visitatori che giungono sul nostro territorio”, commenta Andrea Andorno, Amministratore Delegato di Torino Airport. Voli da Torino Caselle ad Amsterdam Schiphol: KL1556: partenza ore 11:45, arrivo ore 13:40. Volo operato tutti i giorni. Voli da Amsterdam Schiphol a Torino Caselle: KL1555: partenza ore 09:40, arrivo ore 11:15. Volo operato tutti i giorni. La rete europea è studiata in modo tale che il maggior numero possibile di voli si colleghi alla rete intercontinentale del Gruppo Air France-KLM.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 lug 2020

Avete provato il pagamento contactless su mezzi GTT?

di Alessandro Graziano

Pagamento contactless in metro e sui bus Gtt 18, 55, 56, 68. Una grande novità che permetterà ai mezzi pubblici di essere ancora più comodi e  competitivi rispetto l'auto privata, novità sperimentata da un po' dalla vicina Milano, e in uso da anni a Londra. Tale sistema potrà essere usato nelle obliteratrici dedicate in tutte le stazioni della metro e sui bus delle linee 18, 55,56, 68. In futuro, si spera prossimo, si estenderà a tutte le linee tranviarie e bus. "Si tratta di una novità importantissima perché noi vendiamo oltre 18milioni di biglietti singoli l'anno e se questo servizio funzionerà permetterà di ridurre consumi di carta, costi di vendita e distirbuzione - dice l'amministratore delegato  Foti - Sarà una sperimentazione fino a settembre per fare una prima valutazione."I pagamenti si potranno fare con carte dei circuiti Visa e Mastercard quindi anche con le carte di debito Maestro. In questo caso comparirà una preautorizzazione da 7 euro ma il pagamento effettivo sarà di 1.70 euro, cioè il costo del biglietto singolo.  L’intera operazione è stata resa possibile grazie al supporto tecnico di Intesa Sanpaolo, che con Nexi si occuperà di gestire il sistema di transazioni. "Se i cittadini apprezzeranno si valuteranno anche altre formule oltre al tagliando singolo, ad esempio quelle a miglior costo in base al consumo come avviene a Londra,  assicura Lapietra. Grazie a Visa e Mastercard a settembre nella settimana della mobilità le due imprese pagheranno due giorni di mezzi pubblici gratuiti a chi paga con la carta. Il biglietto elettronico durerà 100 minuti e sarà valido su tutti i mezzi GTT.  I controllori verificheranno il pagamento tramite app e il viaggiatore dovrà solo dare le ultime 4 cifre della carta utilizzata. Questo sistema si unisce alla APP To Move disponibile su piattaforme Android (purtroppo no su IOS) che permette già l'acquisto di carnet e biglietti in tutta comodità .

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 lug 2020

Al via l’estate dei cantieri di manutenzione

di Alessandro Graziano

La città forse quest'anno non  si svuoterà come ogni anno, ma i cantieri di manutenzione rimangono il punto fermo  Presentato il programma di cantieri di manutenzione stradale e non di Torino, tra questi manto stradale, marciapiedi, ciclabili. Oltre sessanta cantieri ! La sindaca Chiara Appendino ha destinato un totale di tre milioni e 790 mila euro per tutti i lavori che hanno già iniziato a risistemare Torino, e continueranno a farlo fino all’autunno. Interventi che attendono di partire ormai da due anni, come spiega la prima cittadina: «Possiamo partire grazie all’approvazione anticipata, per la prima volta dopo 24 anni, del bilancio previsionale, ma ai cantieri finanziati da quest’ultimo si aggiungono quelli ancora non conclusi delle manutenzioni straordinarie del 2018 e del 2019». La maggior parte degli interventi riguarda le strade cittadine  con il rifacimento del tappeto bituminoso. Ad esempio in centro città tra luglio, agosto e settembre spunteranno transenne nella carreggiata centrale di corso Vittorio Emanuele II, dal "monumento" fino a corso Cairoli  e sui due Lungo Po Cadorna e Diaz. I quartieri che subiranno maggiori maquillage  saranno Barriera di Milano e Aurora. Si rifanno il look anche i passaggi riservati ai pedoni in corso Siracusa angolo corso Sebastopoli, nei pressi del distributore di benzina, e in via Filadelfia dal civico 200 a via Gorizia, in corso Unione Sovietica interno 493, via Sarpi angolo via Sismondi, strada Altessano, lungo Po Antonelli tra Cadore e Oslavia, corso Dogliotti lato ovest (ingresso Molinette). In Circoscrizione Otto in via Belfiore, tra corso Marconi e Raffaello, ma soprattutto in corso Moncalieri e corso Unità D’Italia avranno luogo vari cantieri stradali. In via Nizza da piazza Carducci a corso Spezia, invece, si tratterà del risanamento della carreggiata con la rimozione del binario del tram. Infine verranno messi in piedi cantieri per i pedoni in via Vigevano angolo via Cigna e corso Vittorio Emanuele angolo via Sacchi, dove verranno realizzate nuove banchine di attraversamento dell’incrocio e allargamento dei marciapiedi con i cosiddetti «nasi». Ma anche in zona Quadrilatero, dove si metterà mano al porfido ormai ridotto a una groviera, con buche pericolose per chi passeggia. A questi lavori si aggiungeranno presto circa lavori di manutenzione delle corsie ciclabili per un ammontare di 200mila euro.  In particolare sono previsti lavori sulla pavimentazione in materiale bituminoso dei due controviali di corso Francia, nel tratto compreso tra piazza Statuto e piazza Bernini, per ridurre e finanche eliminare il dislivello tra la pista ciclabile e l’adiacente sede della corsia veicolare, aumentando la sicurezza di chi si muove lungo il percorso esistente. Anche in corso Duca degli Abruzzi, tra i corsi Rosselli ed Einaudi e in corso Agnelli, da corso Cosenza a via Filadelfia vi saranno lavori di manutenzione , dove la pavimentazione è fortemente degradata.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 lug 2020

Teleriscaldamento in via Livorno

di Alessandro Graziano

Continuano i lavori di realizzazione dell'impianto di teleriscaldamento lungo la via Livorno, nella zona del parco commerciale Ipercoop Ricordiamo cos'è il teleriscaldamento:  è una forma di riscaldamento che garantisce un minor impatto ambientale e riduce gli sprechi energetici in quanto non vi è bisogno di una caldaia per ogni unità abitativa, ma vi è una sola centrale di cogenerazione, che opera da remoto, per la generazione di calore. Ad oggi circa 3 milioni di italiani in 150 comuni, tra cui Torino e Brescia, utilizzano servizi di teleriscaldamento.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 lug 2020

Novità sulle rotaie della linea Canavesana

di Alessandro Graziano

A partire da gennaio 2021 la gestione della linea SFM1 passerà a Trenitalia con cambio della tipologia di materiale rotabile   Sulla Rivarolo-Torino-Chieri esordiranno i nuovi treni «Rock» a doppio piano da 600 posti per le corse nelle ore di punta, e i treni «Jazz», monopiano da 300 posti.  Questi ultimi sono già in uso nelle linee SFM. Sostituiranno quindi il materiale rotabile in uso attualmente da Gtt. Con il passaggio della Sfm1 cosiddetta Canavesana da Gtt a Trenitalia, secondo quanto annunciato da Trenitalia la scorsa settimana , verrà sostituito il materiale rotabile . Farà eccezione il treno diesel che percorre la Rivarolo-Pont, linea non ancora elettrificata ma su cui c'è un progetto Regionale di elettrificazione.  In entrambi i casi si spera che questo passaggio di gestione seguirà a un miglioramento del servizio in frequenza e comfort e della velocità commerciale dei treni.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 lug 2020

Wizz Air annuncia l’espansione del proprio network da Torino con una nuova ski route da e per San Pietroburgo

di Mobilita Torino

Wizz Air annuncia oggi l’espansione del proprio network da Torino con una nuova ski route da e per San Pietroburgo. I voli saranno operati dal 19 dicembre 2020 ogni sabato fino a marzo 2021, con tariffe a partire da 19,99 euro e biglietti in vendita sin da oggi. La programmazione prevede partenza da San Pietroburgo alle ore 14:35 e arrivo a Torino alle ore 16:10; la partenza da Torino è invece prevista alle ore 16:40, con arrivo nella destinazione russa alle ore 21:55. Il collegamento è pensato in ottica incoming per il target degli sciatori e contribuirà ad aumentare il numero di appassionati di sport invernali provenienti dal mercato russo, che raggiungono le destinazioni sciistiche delle Alpi del Nord Ovest. Il nuovo volo sarà a disposizione anche dei piemontesi che decideranno di cogliere questa opportunità del servizio diretto su San Pietroburgo per visitare una destinazione dal consolidato appeal turistico. “Siamo molto soddisfatti dell’avvio della nuova rotta annunciata da Wizz Air da e per San Pietroburgo”, ha commentato Andrea Andorno, Amministratore Delegato di Torino Airport. “Un ottimo segnale di ripartenza per la stagione invernale 2020-2021”. Aumentano così le novità di Wizz Air da Torino: il prossimo 16 luglio debutterà infatti la nuova rotta per Tirana, mentre il 3 agosto prenderà il via il nuovo collegamento per Iasi. Nella stagione invernale 2020-2021 saranno dunque 7 le destinazioni del network Wizz Air da Torino Airport: oltre a San Pietroburgo, Tirana e Iasi, il vettore collegherà il Piemonte anche con Chisinau (in Moldova), Bacau e Bucarest (in Romania), e per la winter Varsavia (in Polonia).

Leggi tutto    Commenti 0