Articolo
27 ott 2017

Continuano gli incendi in Val di Susa

di Alberto Garbin

Proseguono senza sosta gli incendi in val di Susa, con la conseguente produzione di fumi molto densi e ricchi di monossido di carbonio e particolato che si stanno riversando sulla pianura (come si può vedere nella foto allegata fornita dall’Arpa regionale) e incominciano a interessare alcune zone della città di Torino. La stessa agenzia, in una nota riportata sul suo sito, afferma che “è presumibile un ulteriore peggioramento delle condizioni di inquinamento atmosferico nel caso gli incendi dovessero proseguire con l’intensità attuale”.“Tali emissioni – prosegue l’Arpa - sono accompagnate da fumi particolarmente densi che, trasportati dal vento, possono percorrere distanze significative e contribuire all’incremento delle concentrazioni di particolato PM10 e PM2,5, misurato nelle stazioni della rete regionale, sia dal punto di vista massico sia della composizione chimica”.Per questo la Città invita i cittadini ad osservare le principali cautele da adottare in situazioni di alta incidenza di polveri nell’aria. FONTE: Comunicati Stampa Città di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ott 2017

Lavori di manutenzione sul raccordo autostradale “Torino-Caselle”

di Mobilita Torino

Anas comunica che, per lavori di manutenzione programmata per il ripristino della pavimentazione con asfalto drenante, dalle 9.00 alle 17.00 di venerdì 27 ottobre sul raccordo autostradale RA10 “Torino-Caselle” il traffico sarà consentito su una sola corsia (marcia o sorpasso), dal km 4,300 al km 4,700 in direzione Caselle, nel comune di Borgaro, in provincia di Torino. Inoltre, sempre dalle 9.00 alle 17.00 di venerdì 27 ottobre, sarà chiuso lo svincolo numero 2 in immissione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ott 2017

Rete GTT: verranno ridotti i tempi di attesa delle linee più utilizzate

di Alberto Garbin

Ecco il piano di riorganizzazione delle linee bus e tram di Torino che non avveniva dal 1982: entro il 2018 verranno infatti aumentate le frequenze di passaggio dei mezzi pubblici, ma solo delle linee di bus e tram cittadini maggiormente utilizzate dai torinesi. Grazie alle informazioni raccolte con la validazione delle tessere degli abbonamenti - 1 milione e 400mila bippature a settimana - si è deciso di intervenire così sulle linee più utilizzate (categoria Rossa). Per queste linee i tempi di attesa alle fermate passeranno da 8 minuti a 5 minuti. Le linee interessate sono 2, 3, 10, 15, 16, 18, 55, 56, 68. Ci sono poi le linee di categoria Arancione, che trasportano il 30% complessivo dei passeggeri, le attese si ridurranno da 8-12 minuti a 8-10 minuti; per quelle di categoria Verde, che trasportano il 15% dei passeggeri, si scenderà da 18 a 15 minuti. Infine sulle linee Blu, che trasportano solo il 5%, la frequenza sarà di 30 minuti nelle ore di punta mentre ora i tempi di attesa oscillano tra i 20 e i 40 minuti. Al tempo stesso si lavora sulla priorità semaforica per il mezzo pubblico, fin’ora si è avuto buoni risultati sulle linee tranviarie 15 e 16: il 16 ha migliorato la velocità di circa il 14% con una riduzione media dei tempi di percorrenza di 4 minuti mentre la linea 15m ha ridotto i tempi di 5 minuti, migliorando la velocità di percorrenza del 10%. Entro fine anno si interverrà anche sulla linea di bus 18 e dall'inizio del 2018, sul 13.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 ott 2017

Venerdì 27 Ottobre: sciopero generale in vista!

di Alessandro Graziano

Venerdì 27 ottobre è previsto uno sciopero di 4 ore indetto dalle organizzazioni territoriali Filt-Cigl, Fit-Cisl e Uiltrasporti. Lo sciopero si svolgerà con le seguenti modalità: ·        Servizio urbano e suburbano: dalle 15.00 alle 19.00 ·        Metropolitana: dalle 16.00 alle 20.00 ·        Autolinee extraurbane: dalle 10.30 alle 14.30 ·        sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres: dalle 18.00 a fine servizio Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro l’orario di inizio dello sciopero. Lo sciopero potrà avere ripercussioni anche sull’operatività dei Centri di Servizi al Cliente e sui diversi servizi gestiti da GTT, con conseguenti possibili disagi per la clientela. Invece circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia in occasione dello sciopero del personale del Gruppo FS Italiane proclamato da alcuni sindacati autonomi - dalle ore 21.00 di giovedì 26 alle 21.00 di venerdì 27 ottobre - in adesione a uno sciopero generale. Per gli altri treni nazionali si prevedono ripercussioni limitate. Si ricorda comunque che saranno assicurati tutti i convogli elencati nell'apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull'Orario ufficiale di Trenitalia e sul sito web trenitalia.com. Sarà inoltre assicurato il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. Per i treni regionali, il cui programma potrà essere oggetto di alcune modifiche, si ricorda che sono garantiti i servizi essenziali assicurati per legge nei giorni feriali, nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari (6.00-9.00 e 18.00-21.00).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 ott 2017

Prende forma l’Headquarter Lavazza

di Alessandro Graziano

Prende forma il quartiere Lavazza, ovvero la sede centrale dell'azienda italiana leader nel settore del caffè e delle macchine per caffè Ecco un aggiornamento fotografico della sede Lavazza. Da notare le rifiniture della piazza che unisce via Pisa a via Bologna. Un particolare molto interessante sono i cancelli di chiusura a forma di panca con lo schienale molto alto che fa da chiusura dei giardini. Panche che scorrono su dei binati come un normale cancello a chiusura automatica. Di gran pregio poi l'area archeologia valorizzata e messa in luce su corso Palermo, dove una vetrata a spicchio emerge dal pavimento mostrando i resti archeologici della nostra città. Un parte del plesso risulta comunque già adibita ad uffici e con un gran via vai di persone.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 ott 2017

Nuovi interventi per le alberate di Torino

di Alberto Garbin

Un programma straordinario di interventi di risanamento e ripristino del verde lungo percorsi pedonali, ciclopedonali dei parci e delle sponde fluviali e piste ciclabili cittadine è stato approvato oggi dalla Giunta comunale, su proposta dell’assessore Alberto Unia: prevede il consolidamento e il risanamento di oltre 3400 esemplari e la messa a dimora di altri 387 a sostituzione di altrettanti abbattuti e mai sostituiti. La spesa prevista è di 900mila euro, coperta con finanziamento a medio/lungo termine di Cassa depositi e prestiti, da richiedere nel 2017.Il patrimonio arboreo della città è in gran parte maturo e di grandi dimensioni e riveste un particolare valore dal punto di vista naturalistico e paesaggistico. Ne deriva una vetustà che ha prodotto abbattimenti di esemplari malati e rischiosi per la sicurezza dei cittadini, oltre all’incremento di eventi atmosferici causanti schianti, periodi di siccità, malattie a volte incurabili come il cancro colorato del platano. Occorre quindi ripristinare i filari più colpiti e dare un po’ di energia e sicurezza agli esemplari più sofferenti.Con la delibera approvata oggi, si procede alla richiesta del finanziamento e successivamente alla messa a gara degli interventi, che potranno quindi essere messi in concreta opera non prima dell’autunno-inverno 2018-2019.Gli interventi più importanti: i 212 alberi di nuova posa in via Filadelfia tra via Giordano Bruno e via Guido Reni, i 380 risanamenti in corso Orbassano, i 370 di corso Brunelleschi e i 260 di corso Rosselli.Commenta l’assessore all’Ambiente Alberto Unia: “I nuovi interventi di cura del verde si collocano nell’intensa opera di riqualificazione del patrimonio arboreo attivati da questa Amministrazione, in continuità con le gare in corso del progetto AxTo, dall’iniziativa Millealberi e dalle operazioni da compiere – anche queste attualmente in fase di gara - nei cortili scolastici; esso rappresenta per noi una ricchezza dal valore inestimabile, che migliora il territorio, offre una forte e positiva peculiarità al paesaggio torinese e rappresenta una difesa dall’inquinamento, e quindi della salute dei cittadini, insostituibile. Per noi, e pensiamo anche per tutti i cittadini e le cittadine, la cura degli alberi è una priorità”.  FONTE: Comunicati Stampa Città di Torino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 ott 2017

Riaperto bando per la vendita dell’ex stazione storica di Torino Porta Susa

di Mobilita Torino

Riapertura del bando per la vendita del complesso immobiliare dell’ex stazione storica di Torino Porta Susa. FS Sistemi Urbani ha fissato per mercoledì 6 dicembre il termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione al bando di gara. Il complesso immobiliare, situato in Piazza XVIII Dicembre, si sviluppa su un lotto di circa 5mila metri quadrati sui quali è prevista la realizzazione di 5.246 metri quadrati di diritti edificatori, di cui 1.800 metri quadrati già esistenti nel fabbricato di stazione. La destinazione d’uso prevista sarà terziario e attività di servizio alle persone e alle imprese. Sarà il nuovo cuore pulsante della città, accessibile, attrattivo e sostenibile, adiacente alla nuova stazione ferroviaria Alta Velocità. Tutti i dettagli per la partecipazione al bando sono pubblicati  nel sito www.fsitaliane.it – sezione “vendite immobiliari” – e nei siti www.fssistemiurbani.ite www.ferservizi.it – Portale Vendite/Piemonte (https://awfp.ferservizi.it/PortaleVendite/#)

Leggi tutto    Commenti 0